Commenta

La Destra Sociale
contro i ‘fumanti e
riscaldati minestroni’

destra-sociale-storti-ev

Nella foto, la Destra Sociale e il candidato sindaco Luca Storti

CASALMAGGIORE – “Stiamo assistendo, giorno dopo giorno, all’accaparramento di locali il più possibile in vista e in centro città, tanto da supporre che la prossima serie della soap opera ‘Centovetrine’, sarà girata proprio a Casalmaggiore”: usa l’ironia il gruppo Destra Sociale, che sostiene Luca Storti nella corsa alla carica di sindaco per le prossime amministrative maggiorine in riferimento alle recenti inaugurazioni delle sedi elettorali pro-Filippo Bongiovanni (liste ‘Casalmaggiore al centro’ e ‘Casalmaggiore è viva’, con quartiere generale in via Favagrossa), pro-Matteo Rossi (Listone e ‘Centopercento Casalasco’, vetrine in via Baldesio) e pro Claudio Silla (‘Insieme Casalmaggiore e le sue frazioni’ e ‘Casalmaggiore la nostra casa’, base in piazza Garibaldi). Non solo: oltre alle vetrine elettorali, la Destra Sociale guarda anche alla “solita sfilata di personaggi coi nomi più altisonanti possibili” arrivati a Casalmaggiore nello scorso fine settimana, vedi il ministro Maurizio Lupi (per Bongiovanni) e l’europarlamentare Iva Zanicchi (per Orlando Ferroni): “Noi ribadiamo ancora una volta la nostra diversità, siamo sicuri che con le presenze, pur famose (e però fumose) di poche ore non si risolvono i tanti problemi che assillano il nostro paese, se avessimo voluto un cantante in lista, ci saremmo rivolti a un Miro (Lanzoni, ndr) o a un Bernardo (Lanzetti, ndr), perlomeno degni Portabandiera dei nostro vessillo Comunale, se avessimo voluto chiamare un ministro, ci saremmo rivolti a quelli “senza portafoglio”, in linea con la situazione economica sempre più disastrata in cui versano tante Famiglie”.

“Noi di Destra Sociale, siamo persone umili – proseguono i componenti della lista in un comunicato stampa -, non amiamo la giacca e la cravatta, le strette di mano pelose e le pacche sulle spalle opportuniste, la parola ‘sociale’ non è inserita casualmente nel nome che abbiamo voluto per la Lista: continueremo col nostro semplice gazebo durante il mercato settimanale, a distribuire pacchi con generi alimentari alle Famiglie Italiane in difficoltà economiche, porteremo avanti il nostro programma, fornendo ogni chiarimento e delucidazione a chi ci interpellerà”. “Non abbiamo sponsor che ci stampano centinaia di manifesti (cui poi dover rendere conto… per la serie: niente per niente), non distribuiremo l’album patinato con tutte le foto stile Figurine Panini. Bastiamo noi, non deve arrivare qui chicchessia per illustrare ciò che si propone per migliorare e porre rimedio alla difficile situazione in cui è piombata la nostra Casalmaggiore, specie in termini di sicurezza, di degrado, di rilancio del piccolo commercio”.

“Saremo in giro per le strade – prosegue la nota -, sia cittadine che di tutte le frazioni, nessuna esclusa, nelle piazze, nei locali, e non perderemo tempo a fare dei summit, dei briefing, e tanta aria fritta, dentro quei tanti ex negozi (segno di un passato con un centro pieno di attività commerciali che non esiste più), ormai adibiti a quartieri generali di liste civiche con nomi che son tutto un programma, e che finiscono, a nostro parere, col creare confusione a un elettorato, già frastornato da tutto ciò che è attualmente la politica, dai vertici Nazionali in giù. E la nostra coscienza civica ci impone e ci stimola ad intraprendere azioni, pur con le dovute misure e precauzioni, finalizzate all’essere un valido supporto per la tutela e la sicurezza del Cittadino. Noi siamo la destra, la destra sociale, in due parole si racchiude tutto. Chi vuole veramente una svolta, di quelle genuine, autentiche e decise, stavolta l’opportunità ce l’ha, il 25 maggio prossimo. Viceversa, godetevi i soliti volti noti, evidentemente, dato che è un piatto tipico della nostra Pianura Padana, significherà che il Casalasco non riesce ancora a rinunciare a fumanti e riscaldati minestroni”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti