Commenta

Lavori urgenti all’argine
viadanese, incontro
all’Aipo a Mantova

penazzi-aipo-ev

Nella foto, l’incontro a Mantova

MANTOVA – Si è tenuto ad inizio settimana un importante incontro presso l’Aipo di Mantova: sul tavolo, i lavori di somma urgenza commissionati dall’agenzia in seguito ai crolli dell’argine di destra del fiume Oglio nel tratto della strada provinciale 57 fra San Matteo delle Chiaviche e Cizzolo. A rendere conto del summit, il sindaco di Viadana Giorgio Penazzi: “Con le opere già realizzate si sono messe in sicurezza le arginature contro eventuali piene del fiume. I lavori proseguiranno con il rifacimento del tratto di strada sp 57 e per questi, vista l’urgenza di mettere in sicurezza arginatura e strada, Aipo, Provincia di Mantova e Regione Lombardia hanno stanziato una somma pari ad 1.400.000 euro”. Il primo cittadino viadanese ha nuovamente reso ampio merito agli organi “che si sono resi interpreti delle richieste dell’amministrazione comunale e dei cittadini delle frazioni nord che hanno fatto sentire la loro voce con la raccolta di 703 firme”.

Erano presenti all’incontro, oltre a Penazzi, l’ingegnere Marco Laveglia, il dottor Luigi Petrella, l’ingegnere Cerchia, l’ingegnere Marcello Moretti, l’architetto Lorella Togliani per Aipo, l’ingegnere Giuliano Rossi per la Provincia di Mantova, il sindaco Giorgio Penazzi e il consigliere per le frazioni nord Cesarina Baracca per il comune di Viadana. Il sindaco viadanese ha riferito poi delle difficoltà del comunali essenzialmente causate dalla crisi politica in atto (consuntivo 2013 non approvato e mozione di sfiducia al sindaco e impossibilità d’operare sul bilancio), di dare sollecito corso alle prospettate opere e realizzazioni per attenuare i problemi derivanti dalla chiusura della sp 57. In accordo con la Provincia, dopo avere reperito le necessarie risorse, nel corso della riunione sono stati organizzati percorsi alternativi su strade comunali (via Fossola – Via Terzone). “Sono state prese in esame altre soluzioni per permettere almeno alle automobili il transito sulla sommità seppure con senso unico alternato anche se soluzioni del genere comportano notevoli problemi di sicurezza e l’obbligo di realizzare costosi sbarramenti per evitare il traffico pesante. E’ stato concordato d’organizzare un incontro pubblico per giovedì 12 giugno alle ore 19 in San Matteo delle Chiaviche al teatro Lux. Per seri motivi logistici non è stato possibile organizzarlo più tardi, così come avevano richiesto i cittadini nell’ultimo incontro”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti