Commenta

E la manutenzione
(con polemiche) entra
in campagna elettorale

manutenzione_ev

Nella foto i lavori di potatura piante in viale Mazzini e le pulizie in piazza

CASALMAGGIORE – “Ci vorrebbero le elezioni tutti gli anni!”: esclamava giovedì mattina una signora in viale Mazzini a Casalmaggiore osservando il grande lavoro di potatura degli alberi secolari su suolo pubblico. Evidente l’ironia del suo commento, riferito al gran movimento di lavori pubblici messi in atto alla vigilia delle votazioni. Nel viale alberato che porta alla stazione ferroviaria le fronde sono così fitte che spesso nascondono le case, disperdendo su tetti e balconi strati di fogliame dannosi per le strutture. Adesso una cooperativa di florovivaisti di Canneto sull’Oglio è impegnata con camion, cestelli e forbici per eliminare il problema. Stesso discorso per la lunga siepe sempreverde che costeggia l’ex statale Asolana, a cui si aggiungono i tratti di strada e i marciapiedi interessati proprio in queste ore da interventi di asfaltatura, come in via Guerrazzi. Ma se le casse comunali non avevano soldi prima per effettuare questi lavori, si domanda il cittadino malizioso, come fanno gli euro ad emergere improvvisamente adesso Del resto, va detto che non si tratta di una novità: quando si avvicinano le elezioni, spesso l’amministrazione uscente fa il massimo per dare un tono migliore alla città.

Un caso a parte l’intervento che è stato effettuato proprio giovedì mattina sul listone di piazza Garibaldi, deturpato da alcune macchie d’olio, dove una ditta giunta da Bergamo utilizzando un solvente ha rimosso l’unto fuoriuscito dalle cucine durante la recente Festa dell’Europa. In questo caso l’iniziativa appartiene non al comune bensì agli organizzatori della manifestazione, gli “Amici di Casalmaggiore”. Non sono mancate le critiche a questa associazione, che ha ottenuto anche molti consensi per le iniziative ideate, secondo alcuni cittadini e commercianti capaci di “svegliare Casalmaggiore dal torpore”.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti