Commenta

Silla a Leoni: il milione
di euro non era
per la tangenziale?

silla-vicobellignano-ev

Nella foto, Silla all’incontro di Vicobellignano

VICOBELLIGNANO (CASALMAGGIORE) – Non si è fatta attendere la replica di Claudio Silla alle parole dell’assessore provinciale Giovanni Leoni circa lo stanziamento di un milione di euro per interventi dedicati alla strada Asolana nel tratto di Casalmaggiore. Nell’incontro elettorale di Vicobellignano, il sindaco uscente ha smentito che la destinazione dei fondi provinciali fosse l’arteria che fende il centro abitato maggiorino. Secondo Silla, in consiglio comunale Filippo Bongiovanni lo scorso anno, in qualità di vicepresidente provinciale cremonese, aveva espresso la volontà dell’ente di stanziare risorse per la cosiddetta Gronda Nord. Un contributo per il completamento della tangenziale dunque, “che di fronte ad un progetto nella migliore delle ipotesi da 22 milioni di euro si sarebbe rivelato essere una goccia nel mare”.

La proposta di Silla rimane quella messa nero su bianco in una relazione spedita al presidente provinciale Massimiliano Salini e contenente le priorità viabilistiche di Casalmaggiore, identificate dal primo cittadino in due opere da 500mila euro l’una: “Bisognerebbe reinvestire il milione di euro per intervenire davvero su via Beduschi e via Fermi con la realizzazione di due rotatorie, nella zona ex-Lidl e all’altezza dell’ex-Cogeme”. Nell’incontro a Vicobellignano Silla ha illustrato il programma di ‘Insieme Casalmaggiore e le sue frazioni’ e ‘Casalmaggiore la nostra casa’, liste che ne sostengono la candidatura al bis. Nello specifico, tra i relatori della serata vi erano Francesco Bini, Mirca Papetti e Giovanni Bottoli, tre candidati consiglieri referenti di frazione che hanno esposto le motivazione della loro discesa in campo.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti