Commenta

Il Rugby Viadana
tenta il ribaltone
a Calvisano

rugby-playoff_ev

VIADANA – Tutto è pronto per il return match al San Michele di Calvisano in programma sabato alle ore 16 in diretta Rai Sport 1 agli ordini dell’arbitro Vivarini di Padova. Il Viadana tenterà di ribaltare il difficile risultato maturato allo Zaffanella sabato scorso (19-30), impresa complicata, ma non certo impossibile per il cuore che i leoni gialloneri hanno mostrato nei momenti di difficoltà, non ultimo, il turno di campionato che ha chiuso la regular season e che è valso a Pizarro e soci, l’accesso a questi playoffs scudetto. Calvisano parte con i favori del pronostico per quanto mostrato durante l’intera stagione, ma Viadana non starà certo a guardare memore anche degli ottanta minuti disputati in terra bresciana dove, in “14” per buona parte della gara, i ragazzi di coach Phillips hanno impensierito fino all’ultimo la corazzata calvina, strappando un fondamentale punto di bonus e sfiorando il colpaccio in chiusura.  Coach Rowland Phillips deve però affrontare grandi problemi di formazione, soprattutto laddove gli avversari sono più forti, ovvero in mischia ordinata. L’infortunio del tallonatore Luca Bigi, il mancato recupero del pilone Jack Gilding ed il turno di squalifica imposto a Giulio Cenedese dopo il cartellino giallo rimediato nella partita di andata, costringono lo staff tecnico a ridisegnare in toto la prima linea considerando anche la stagione conclusa anzi tempo da Coletti. Phillips, dunque, inserisce tre atleti forgiati nel settore giovanile rivierasco, come i piloni Cagna e Marchini ed il tallonatore Antonio Denti; l’età media del terzetto è di 23 anni. Sempre nel pacchetto di mischia si registra il forfait di Andrea Denti.  “Giocare a Calvisano è già difficile in una situazione normale – commenta Coach Phillips -, ma in piena emergenza in prima linea, diventa assai più complesso. Io però preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno in qualsiasi situazione. Ci mancherà un po’ di esperienza, ma i giocatori che scenderanno in campo in quel delicato ruolo avranno entusiasmo e la consapevolezza di partecipare ad una sfida fondamentale e decisiva. In semifinale ci siamo arrivati – continua il tecnico gallese – grazie alla determinazione di un gruppo che ha sempre pensato di farcela anche nei momenti meno positivi e lo stesso farà sabato. A Calvisano ci si va per vincere punto e basta. Poi faremo i calcoli per vedere se avremo conquistato la finale, ma il nostro obiettivo è quello di portare a casa la partita. Calvisano è probabilmente la squadra più forte e quindi l’ostacolo è importante, ma torno a ripetere, questo gruppo ha la confidenza per andare là e vincere. Un’ultima considerazione che ritengo però fondamentale, quando parlo di gruppo includo anche i nostri tifosi che ci hanno sostenuto moltissimo ed hanno dato un supporto di grande intensità”.

RUGBY CALVISANO: De Jager, Bergamo, Vilk, Castello, Visentin, Haimona, Griffen (cap.), Steyn, Zdrilich, Belardo, Beccaris, Cavalieri, Romano, Ferraro, Lovotti. A disposizione: Panico, Hehea, Gavazzi, Andreotti, Violi Marcello, Chiesa, Canavosio, Costanzo.

RUGBY VIADANA:Gennari; Robertson, Pizarro (cap.), Sanchez, Sintich; Keanu Apperley, Bronzini; Padrò, Moreschi, Du Plessis; Pascu, Barbieri; Cagna, Antonio Denti, Marchini. A disposizione: Gatti, Manghi, Greco, Minari, Manuini, Travagli, G. Amadasi, G. Pavan.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti