Commenta

Pomì, altre conferme:
restano i liberi
Sirressi e Quiligotti

quiligotti-sirressi-ev

Nella foto, Quiligotti e Sirressi

CASALMAGGIORE – Quella che volge al termine è stata una settimana di importanti conferme per la VBC-Pomì Casalmaggiore che è lieta di ufficializzare il rinnovo di contratto con la coppia di liberi che ne ha fatto le fortune nell’ultima stagione. Parliamo ovviamente di Imma Sirressi, che in tanti nel capoluogo casalasco avrebbero voluto vedere vestire l’azzurro dopo la grande stagione esibita in maglia rosa e di Geraldina Quiligotti, vice della giocatrice pugliese nella prima entusiasmante stagione di A1. Nelle ventidue gare giocate, per un totale di 75 set, Imma Sirressi ha effetuato 393 ricezioni con una percentuale di perfetta del 47,3%, ed ha esibito un rendimento difensivo superlativo, con salvataggi spettacolari e prodigiosi che hanno esaltato gli spettatori del Pala Pomì e riscosso ampio consenso anche tra i tifosi avversari. Ventiquattro anni compiuti proprio questa settimana, Imma ha rappresentato un capo saldo della formazione casalasca nell’ultima stagione e per tecnica, costanza di rendimento ed affidabilità si candida a confermarsi un punto di forza anche per il prossimo torneo. Ad affiancarla, come detto, sarà ancora Geraldina Quiligotti, classe 1994, livornese, giocatrice dalle grandi prospettive, una sorta di libero del futuro. Poche le occasioni in cui la toscana ha potuto scendere in campo nell’ultima stagione, ma nel breve periodo di stop cui Sirressi fu costretta a Febbraio per recuperare dall’infortunio all’anca rimediato nel match casalingo con Piacenza, dimostrò tutte le proprie qualità. “Sono molto soddisfatta che la Pomì mi abbia proposto un altro anno in maglia rosa – commenta Geraldina – ho accettato subito perché disputare la A1 in questa squadra mi ha aiutata a crescere umanamente e professionalmente. Ho sicuramente avuto poche occasioni per mettermi in mostra ma avere davanti a me un esempio come Imma, con la quale ho instaurato un ottimo rapporto di amicizia anche fuori dal campo, mi ha permesso di migliorare tantissimo. Sono pronta per questa seconda stagione e voglio dimostrare al nuovo tecnico Mazzanti tutte le mie qualità. L’obiettivo personale è cercare di ritagliarmi più spazio in una squadra che la società sta ulteriormente potenziando per disputare una stagione dalle tinte forti”.

Il suo invito “vi voglio ancora più carichi e calorosi al Pala Pomì nella prossima stagione’, esternato al popolo rosa nella festa dei saluti in Piazza Garibaldi, era sembrato più di un arrivederci. Ed eccola confermata in rosa Imma Sirressi che ribadisce il concetto. “Non ho mai avuto dubbi sull’intenzione di restare alla Pomì – spiega Imma – a Casalmaggiore mi sono sentita a casa, la società mi ha sempre messa a mio agio e prima ancora che la stagione terminasse avevo già esternato il mio desiderio di vestire ancora la maglia rosa“. La VBC sta lavorando per aumentare il tasso tecnico della squadra. “Sto seguendo con passione le mosse di mercato, l’arrivo di Davide Mazzanti è stato un grande colpo per la Pomì, l’ho avuto come allenatore ai tempi in cui giocavo a Santeramo dove rivestiva il ruolo di secondo. Conosco i suoi metodi di allenamento, la passione che mette nel suo lavoro e sono certa che grazie a lui potrò effettuare un ulteriore salto di qualità”. Quello che potrebbe definitivamente consacrarti e permetterti di arrivare a vestire la maglia azzurra che non si è concretizzata in vista dei prossimi mondiali. “Darò il massimo per la Pomì, lo devo alla società e alla squadra che mi hanno voluto per il loro progetto, se poi contestualmente arriverà anche l’azzurro ne sarò entusiasta. Non mi ero creata tante aspettative per queste convocazioni, sapevo che altre mie colleghe di ruolo avevano maggiori possibilità di vestire la maglia della nazionale e così è stato. Mister Bonitta ha scelto giocatrici di maggiore esperienza, avrò sicuramente altre opportunità per rientrare in gioco”.

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti