Commenta

Rissa con roncole
e coltelli: due uomini
feriti al tempio Sikh

foto-ambulanza_ev

MARTIGNANA DI PO – Grave episodio di violenza, attorno all’ora di pranzo di domenica (poco dopo le 13.30), presso il tempio Sikh che sorge in territorio di Martignana di Po sulla strada per San Giovanni in Croce. Non è al momento noto se la rissa sia scoppiata all’interno della struttura sacra, vero e proprio punto di riferimento per gli indiani di etnia Sikh del Casalasco e in qualche caso anche della provincia di Cremona in senso lato, oppure se nella zona esterna adiacente l’edificio.

Difficile anche comprendere quanti uomini siano rimasti coinvolti: di sicuro si sa che si è trattato di uno scontro tra “bande”, che con ogni probabilità si erano date appuntamento per dirimere questioni poco chiare. A spaventare e rendere più grave l’evento violento, il fatto che siano volati colpi di arma da taglia, con alcuni uomini provvisti di coltelli e roncole. Un vero e proprio regolamento di conti, durato lo spazio di pochissimi minuti.

Quando infatti qualcuno degli indiani del tempio ha avvertito il 118, la rissa si è placata, tanto che all’arrivo dei sanitari i vari protagonisti del fattaccio si erano già dileguati: a rimanere feriti sul “campo di battaglia” soltanto due uomini, uno di 27 anni e uno di 48 anni con lievi ferite da arma da taglio e graffi. Entrambi sono stati ricoverati presso l’ospedale Oglio Po di Vicomoscano, in codice verde, dopo che all’inizio il codice segnalato era giallo. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri di Solarolo Rainerio.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti