Commenta

Violenza sulle donne,
un fenomeno percepito
anche dai più giovani

desdemona-teatro-ev

Nella foto, i ragazzi sul palco del ‘Comunale’

CASALMAGGIORE – Sempre purtroppo di grande attualità, il tema della violenza sulle donne è diventato sabato mattina l’argomento di un evento organizzato presso il Teatro Comunale di Casalmaggiore. Un incontro pubblico per diffondere i risultati del percorso formativo ‘Desdemona ha cambiato indirizzo – Leggere la differenza per promuovere la parità’, che rientra nell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2013”. Per analizzare al meglio il fenomeno erano stati distribuiti questionari agli studenti dell’Istituto Superiore Romani, della Fondazione Santa Chiara di Casalmaggiore e dell’Einaudi di Cremona. Alcuni di questi ragazzi sono anche saliti sul palcoscenico per dare testimonianza diretta delle ricerche effettuate offrendo agli organizzatori della manifestazione la soddisfazione di quanto fosse stato ben percepito il fenomeno da parte dei giovani.

Si è ribadito che una grande maggioranza di casi continuano a restare chiusi dentro il segreto delle abitazioni per paura e reticenza. Sottolineando quanto la violenza prima ancora che fisica sia psicologica. A Casalmaggiore da soli due anni è attiva un’associazione che si chiama “Mia”, Movimento Incontro Ascolto, creata proprio per dare sostegno a donne vittime di violenza. Un gruppo aperto a tutti e che, pur neonato, ha già portato aiuto a parecchi soggetti che hanno avuto il coraggio di manifestare le propri incresciose situazioni avvicinandosi al servizio offerto. Durante la mattinata è stato anche presentato lo spettacolo ‘Una notte piena di stelle’, una performance di teatro e musica a cura dell’istituto Ghisleri di Cremona. Sui fascicoli contenenti i vari depliants illustrativi con il numero verde nazionale 1522 a cui rivolgersi in caso di maltrattamenti, è riportata la foto emblematica dell’iniziativa: un paio di piedi nudi di donna che camminano tra frammenti di vetro, dove le schegge simboleggiano i pericoli che una relazione sentimentale può nascondere.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti