Commenta

Emergenza cantieri,
Torchio detta a Renzi
le priorità per Bozzolo

torchio-renzi_ev

Nella foto Giuseppe Torchio, neo sindaco di Bozzolo

BOZZOLO – E’ una missiva decisamente particolare e importante, quella che il neo sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio ha indirizzato niente meno che a Matteo Renzi, presidente del Consiglio dei Ministri italiano. Una lettera in risposta alla sollecitazione arrivata dallo stesso premier, che ha chiesto ai vari comuni italiani di indicare l’emergenza cantieri, ossia di elencare una serie di priorità sulle quali ogni amministrazione vorrebbe agire a livello di edilizia e urbanistica.

Nella missiva di Torchio ogni voce è corredata dalla spesa prevista: chiaramente l’intento è di indicare cantieri fermi, ossia impossibilitati a fare passi avanti significativi. Torchio, scrivendo a Renzi, spera dunque di sbloccare diverse situazioni, che di seguito elenchiamo: si parla del restauro conservativo delle mura gonzaghesche, per un costo di oltre 1milione e 200mila euro; del piano asfalti e manutenzioni delle strade comunali (445mila euro); della situazione di piazza don Primo Mazzolari per un totale di circa 96mila euro; di interventi per la messi in sicurezza statica a seguito del terremoto dell’Emilia, che ha toccato anche il Mantovano (interventi mirati alla scuola secondaria di primo grado per 1milione e 800mila euro e alla palestra della stessa scuola per 400mila euro circa). Significativa anche l’incipit della lettera, dove Torchio si rivolge a Renzi e lo loda “la disponibilità dimostrare ancora una volta nei confronti delle amministrazioni comunali”. Torchio precisa inoltre che altri step, per quanto non inseriti nella missiva, riguardano il sovrappasso ferroviario ed il rilancio di Piazza Europa nel piano del Distretto del Commercio.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti