Commenta

Calci e pugni al
Velo Ok: dopo il ko,
rimosso uno speed check

velo-ko-motta-ev

Nella foto, la zona del Velo Ok rimosso e lo speed check al comando della Polizia locale

CASALMAGGIORE – Manca un ‘Velo ok’ all’appello. Uno di quei cilindri arancioni posizionati recentemente sulle strade locali casalesi per limitare la velocità dei vicoli è sparito dalla circolazione. Si tratta di uno dei due installati a Motta San Fermo, ma non è stato rubato come qualcuno sospettava. La Polizia locale lo ha tolto perché mal ridotto e posizionato in condizioni precarie. Attualmente il ‘Velo ok’ giace depositato presso il comando di via Saffi in attesa di riparazione. Da quanto si è saputo da un testimone, qualcuno sabato scorso lo avrebbe preso a calci e pugni, scambiandolo forse per un “pungiball” quei grossi sacchi attaccati alla corda e usati dai boxeur per l’allenamento in palestra. Dopo aver sfogato le proprie frustrazioni represse sul ‘Velo Ok’ il tipo lo ha afferrato e lanciato con rabbia nel campo adiacente. Trasformando la sigla che contraddistingue l’apparecchio da ‘Velo Ok’ a ‘Velo Ko’.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti