Commenta

Bianchini, da incubo
Pomì a punto
di forza delle rosa

bianchini_ev

Nella foto Bianchini impegnata in schiacciata con la maglia di Busto

CASALMAGGIORE – Come annunciato, è dunque Marika Bianchini la giocatrice che giunge a completare il parco schiacciatrici della Pomì Casalmaggiore. La toscana, 21 anni lo scorso 23 aprile, reduce della stagione da urlo con la Unendo Yamamay Busto Arsizio, dove è stata compagna di Serena Ortolani, altro pezzo da novanta della campagna acquisti della formazione rosa, rappresenta una delle giovani più promettenti del panorama nazionale ed è stata voluta dalla dirigenza rosa sia per dare seguito alla linea verde intrapresa da alcuni anni sia per incrementare il tasso tecnico di una squadra che va sempre più delineandosi come fortemente competitiva nella prossima stagione 2014-2015.

I numeri dell’atleta toscana parlano chiaro, nonostante la giovane età al suo primo anno in A1 Bianchini ha giocato 27 partite, 70 set, totalizzando 95 punti di cui 72 in attacco, 19 in battuta, suo autentico cavallo di battaglia e 4 a muro. Lei dice di non conoscere la Pomì e il suo ambiente se non solo per sentito dire e in termini molto positivi da chiunque gliene abbia parlato ma in compenso i tifosi rosa di lei si ricordano e come dai tempi del famoso esordio in A2 quando giocava nelle fila di San Casciano e grazie alla sua performance la formazione del tecnico Vannini si tolse il lusso espugnare il Pala Pomì di Viadana in quattro set.

“Ho incrociato la Pomì sia in A2, stagione nella quale ricordo anche io la prima di campionato con tanto di successo in trasferta – spiega la neo rosa – che nell’ultima annata quando ci affrontammo sia in campionato che in Coppa, sono curiosa di conoscere la dirigenza e di appurare di persona come si lavora in questa società piccola ma ambiziosa e decisa a farmi ben volere dalla mia nuova tifoseria. Molte delle giocatrici della squadra le conosco bene, tra queste Serena con la quale ho condiviso grandi emozioni a Busto e di mister Mazzanti appurai le capacità quando nel Club Italia andai ad allenarmi con lui per il progetto A2”. Arrivi dall’importante esperienza di Busto, squadra partita in sordina e giunta, grazie anche a te, ad una final four di Coppa Italia e ad una finale di play-off scudetto. “E’ stata per noi un’annata stupenda, sicuramente la più esaltante da quando gioco ad alti livelli, la nostra forza è stata la coesione e il gruppo e grazie a questa peculiarità siamo arrivate tanto in alto. Siccome si può sempre migliorare sono certa che la Pomì che si sta costruendo possa divenire una squadra in grado di ripercorrere lo stesso cammino”. Dall’impiego con il contagocce d’inizio stagione agli ingressi sempre più frequenti e prolungati. “Mister Parisi, e di questo gli sono grata, ha via via creduto sempre più oltre che nelle mie capacità in battuta anche nella mia esplosività e nella mia potenza d’attacco offrendomi la possibilità di giocare a più riprese nel sestetto e concedendomi una grande opportunità di crescita, con la Pomì sperò di effettuare un ulteriore salto di qualità sia dal punto di vista personale che tecnico”.

Alla formazione rosa troverai altre quattro attaccanti, Zago, Ortolani, Tirozzi, Gennari, come te in grado di essere impiegate indifferentemente sia in posto quattro che in posto due. “La nostra intercambiabilità può veramente divenire l’arma in più della Pomì, in aggiunta abbiamo tutte un’ottima battuta e come me Tirozzi e Zago sono mancine, altro elemento che aggiunge imprevedibilità ai nostri colpi. Per il nostro tecnico sarà sicuramente un vantaggio, per le nostre avversarie un grattacapo in più”. Ad orchestrarvi troverete un genio del volley mondiale come Tai Aguero che nell’ultima evoluzione delle sue immense qualità si è riscoperta regista. “Non ho mai avuto l’occasione di vederla giocare in questo ruolo, lo sta facendo ora in nazionale, e chissà che sorprese potrà riservarci anche in squadra”. Quando sarai a Casalmaggiore? “Sicuramente a metà luglio – spiega – di rientro da Busto, dove andrò a raccogliere le mie cose, mi fermerò per conoscere l’ambiente ed iniziare a prendere confidenza con quella che sarà la mia nuova casa”.

 

SCHEDA

Nome: Marika

Cognome: Bianchini

Nata a Firenze il 23/04/1993 a Bagno a Ripoli (FI)

Ruolo: schiacciatrice

Altezza: 178

CARRIERA

2014-2015 A1 Pomì Casalmaggiore

2013-2014 A1 Unendo Yamamay Busto Arsizio

2012-2013 A2 Il Bisonte Azzurra Volley San Casciano

2011-2012 B1 Il Bisonte Azzurra Volley San Casciano

2010-2011 A1 Mc-Carnaghi Villa Cortese dal 16/01/2011

2009-2010 A2 Linkem Club Italia

PALMARES

2011 Oro campionato mondiale juniores

2010 Oro campionato europeo juniores

2009 Bronzo campionato europeo pre-juniores

 

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti