Commenta

Casatico, la notte
di Irene, consacrata
Vergine Laica

vergine-casatico_ev

Nella foto un momento della funzione di martedì sera a Casatico

CASATICO (MARCARIA) – Era ancora una ragazzina Irene Petkelyte quando è arrivata in Italia dalla lontana Lituania dove vivono i suoi genitori. Fin da subito ha dimostrato un grande attaccamento alla religione cattolica preferendola alla dottrina ortodossa prevalente nel suo Paese. Ed ha messo in pratica le sue predisposizioni interessandosi alla parrocchia di Casatico e ricoprendo diversi ruoli tra cui l’insegnante di catechismo, diventando in breve tempo l’assistente dl parroco.

Dopo una lunga preparazione e meditazione è arrivata a chiedere l’ingresso nell’ordine delle Vergini al quale è stata consacrata attraverso la cerimonia solenne officiata martedì sera dal Vescovo di Mantova monsignor Roberto Busti. Due amiche le sono state a fianco nel ruolo di testimoni. Un evento raro a cui non è facile assistere anche perché il voto di castità da parte di una ragazza, oltretutto dal piacevole aspetto fisico, al giorno d’oggi è un esempio di vocazione molto raro specie tra le più giovani. Basti pensare che per quanto riguarda Mantova solamente tre sono le donne che, prima di Irene, hanno ricevuto tale consacrazione.

Dopo la funzione religiosa c’è stato un piccolo rinfresco in parrocchia durante il quale non è stato facile scambiare due parole con la protagonista del solenne evento. Elegante in un abito di pizzo rosa, con la pelle chiara e i capelli biondi tipici delle donne dell’Est, Irene, timida e discreta, non se l’è sentita di rilasciare troppe dichiarazioni, limitandosi a ringraziare le tantissime persone che in Chiesa avevano pregato per lei.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti