Commenta

La Pomì è regina
anche sulla sabbia:
rosa show a Riccione

pomì-beach_ev

Nella foto la Pomì premiata

RICCIONE – Il Trofeo Rilastil Cup messo in palio a Riccione nella seconda tappa del Lega Volley Summer Tour è della Pomì Casalmaggiore. Si colora di rosa la riviera romagnola con le casalasche protagoniste del primo successo da quando partecipano al campionato itinerante di Sand volley 4×4 organizzato da lega pallavolo femminile serie A e Master Group.

Un successo, quello delle ragazze della coppia Botti-Pini, che arriva a coronamento di una marcia trionfale iniziata sabato con i due vittorie nella fase eliminatoria ai danni di Liu Jo Modena e di Prosecco Doc Imoco Conegliano, e proseguita con la semifinale vinta nella mattinata odierna con la Sanitars Metalleghe Montichiari, match in cui le bresciane hanno fatto di tutto per tenere il ritmo delle casalasche. Alla fine le bordate di Pascucci e Stoyanova hanno fatto la differenza e nonostante la difesa di ferro di Ghilardi e i continui recuperi nel punteggio firmati da Minati, Montichiari ha dovuto arrendersi alla maggiore freschezza di Casalmaggiore che ha chiuso 2 a 0 (15-12, 15-13).

Le casalasche si sono quindi aggiudicate il diritto ad affrontare in finale la solita Ecolav Zero Cinque Urbino, vittoriosa in semifinale in due set (15-11, 15-7) ai danni della Liu Jo Modena e ancora una volta, dopo il trionfo di Terracina, data per favorita, ma questa volta battuta al fotofinish da una Pomì grintosa e convinta delle proprie potenzialità. A senso unico il primo set della finale con Fanzini, tra le marchigiane, assoluta protagonista a muro fondamentale che ha permesso di arginare i ripetuti attacchi della Pomi finita sotto 15-6. Anche il secondo gioco si apre nel segno di Urbino che però deve respingere il ritorno di Casalmaggiore che prova a lanciarsi sull’8-5 grazie a Stoyanova e raggiunge il set-ball dopo palla vincente di Pascucci per poi chiudere 15-9. Il tie-breack è un susseguirsi di emozioni con le due squadre protagoniste di sorpassi e contro sorpassi. Moreno Pino non è efficace come sua consuetudine, in compenso la Pomì è fredda e cinica e una volta raggiunto il 14-12 chiude grazie all’ace di Pascucci. Dopo aver ricevuto la medaglia d’oro, essersi viste consegnare il Trofeo Rilastil Cup della tappa di Riccione ed aver completato la festa con l’attribuzione del premio MVP a Svetlana Stoyanova premiata con il Pallone d’Oro dalla leggenda del volley italiano Andrea Gardini,  arriva per le rosa l’ennesima passerella.

Da regolamento di tappa le casalasche hanno il privilegio di duellare con la squadra dell’All Star composta da Maurizia Cacciatori, Eleonora Lo Bianco, Carmen Turlea e potenziata dagli innesti delle migliori giocatrici delle gare del week-end romagnolo, ovvero Kenny Moreno Pino, Alessia Ghilardi e Simona Gioli. Un’autentica corazzata quella guidata in panchina dal pluridecorato Andrea Gardini. E’ spettacolo puro in campo con le atlete protagoniste di scambi di qualità, e sugli spalti con gli spettatori esaltati dalle prodezze delle giocatrici. Alla fine né vinte, ne vincitrici, con le duellanti a spartirsi i due parziali, il primo vinto dalla squadra delle stelle 15-11 e il secondo messo in cassaforte dalla Pomì con un netto 15-8. Alla fine festa per tutti con il dopo gara. Lo spettacolo itinerante del Leva Volley Summer Tour si sposta nel prossimo week-end, 19-20 Luglio, alla beach Arena di San Benedetto del Tronto dove sarà messa in palio la sedicesima Coppa Italia Rilastil.

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti