Commenta

Piadena, il Pd
svela la sua festa
Con dedica a Mario Lodi

pd-piadena_ev

Nella foto un momento della conferenza stampa

PIADENA – Spettacoli per tutti i gusti e per ogni età, appuntamenti culturali, cucina all’altezza della consolidata tradizione e ospiti politici di spicco. Questi gli ingredienti della Festa Democratica di Piadena che prende il via giovedì e durerà per 11 serate. La manifestazione è stata presentata alla stampa martedì mattina presso la sede del Circolo del Partito Democratico piadenese di via Libertà, presenti il segretario Andrea Cantoni e Giovanni Romanelli, che dirige la macchina organizzativa.

Cantoni ha iniziato il suo intervento con uno sguardo politico ad ampio raggio: «L’anno per il partito non è stato privo di difficoltà all’inizio, poi c’è stato il risultato straordinario delle Europee e quello positivo delle Comunali a Piadena (che ha riportato la sinistra al governo col sindaco Ivana Cavazzini, ndr), meno positivo altrove, come a Calvatone. Il Pd si è assunto l’onere di governare il paese, con una serie di riforme che segnino la rottura col passato (assunto credibile, pronunciato da chi ha da poco compiuto i 25 anni, ndr); ha sulle spalle l’azione di governo ed è il primo partito in Europa per voti e per seggi al Parlamento Europeo».

Quindi la festa: «Ritengo il programma valido e variegato, con serate politiche, spettacoli, musica liscio e non solo. Piadena non è sola: la festa è organizzata dal nostro Circolo, che comprende anche persone di Calvatone, Tornata, Voltido e Drizzona, e da quelli di Canneto sull’Oglio, Acquanegra sul Chiese e Gussola. La location è quella della scorso anno, con un allestimento simile a quello, che fu una novità. Non ringrazierò mai abbastanza i volontari, sia i tradizionali che i nuovi, giovani che ci incoraggiano per il futuro».

Ovviamente la festa si terrà presso il campo sportivo Borrini con ingresso tra via Matteotti e via Dante Alighieri. I volontari sono quasi un centinaio, e saranno tra l’altro al centro di una mostra che racconta 65 anni di festa. La manifestazione si aprirà infatti giovedì 24 luglio alla presenza del Senatore Luigi Zanda, presidente del gruppo Pd del Senato. Contemporaneamente sarà inaugurata appunto la mostra fotografica “Dal 1950 in festa”: molta gente potrà riconoscersi o riconoscere genitori e nonni in tempi in cui l’appartenenza politica aveva connotati ben diversi, come accadeva nelle prime feste dell’Unità del dopoguerra. La serata inaugurale si chiuderà alle ore 22 con “Circo di fuoco”, danza e giocoleria con il fuoco, spettacolo presentato dalla Compagnia Teatrale Quidam con Emanuela Suanno, reduce dai successi ottenuti alle trasmissioni di Chiambretti su Italia Uno e di Carlo Conti su RaiUno. Venerdì 25 spazio al rock con gli Achtung Babies, tribute band degli U2. Sabato 26 ballo liscio con l’orchestra Lidia Band; nel corso della serata spettacolo della scuola di ballo Aeffe Dance di Antonio e Maria Pia di Piadena. Ancora liscio domenica 27 con l’orchestra Fausto Pedroni.

Importante l’appuntamento di lunedì 28, quando verrà ricordata la figura del Maestro Mario Lodi, insigne piadenese scomparso pochi mesi fa. La serata avrà il pedagogista di Drizzona al centro, e alle 22 la Compagnia Teatro Itinerante presenterà lo spettacolo teatrale “Con gli occhi del bambino” di Bertelli e Caraffini, con la collaborazione di Maurizio Corda. Martedì 29 si esibirà la nota orchestra di Nicola Congiu, mentre mercoledì 30 seguirà l’orchestra Nadia Nadi; nel corso della serata spettacolo della scuola di ballo May Way con l’esibizione dei maestri vice-campioni del mondo 2013 Elia Bandera e Renata Rodella. Prima però, alle 18, da sottolineare la tradizionale risottata gratuita per tutti i pensionati. Giovedì 31 altra orchestra di alto livello, quella di Ruggero Scandiuzzi. Il rock farà di nuovo capolino venerdì 1 agosto, con “Tra Liga e realtà”, tributo a Ligabue. La serata sarà anche dedicata alla politica, tanto che sarà presente il portavoce e vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini, accompagnato dal segretario regionale Alessandro Alfieri. Altri importanti esponenti del Parlamento quali il cremonese Luciano Pizzetti e il mantovano Marco Carra hanno assicurato la loro presenza nei giorni di festa. Tornando al programma, sabato 2 si ballerà sulle note dell’orchestra Daniela e Domenico Bresciani, infine domenica 3 grande chiusura con l’orchestra Roby e i Torpedo Blu.

I ristoranti, con specialità della cucina tradizionale, pesce di mare, pesce di fiume, carni alla griglia, pizzeria e gelateria/caffetteria, rimarranno aperti tutte le sere dalle ore 19,30, come tutte le sere resterà aperta la Libreria. L’ingresso alla festa è consentito versando una cifra modica (2 euro, 3 solo il 31 luglio, 1 nella serata inaugurale e ingresso libero il 28), che darà diritto alla partecipazione ad una lotteria la cui estrazione avverrà domenica 3 agosto alle ore 23.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti