Commenta

San Matteo, delegazione
comunale chiude due
giorni a settimana

centro-impiego-viadana-ev

VIADANA – Un’altra vittima cade sotto la scure della famigerata “spending rewiev”. Non chiude ancora del tutto ma i provvedimenti a cui sta per essere assoggettata se non la danno per defunta ne dichiarano per lo meno lo stato vegetativo: stiamo parlando della delegazione comunale di San Matteo delle Chiaviche lontana una ventina di chilometri da Viadana. Si tratta di un ufficio al cui interno si possono effettuare pratiche, richiedere dei documenti senza dover fare ogni volta tutti quei chilometri disagevoli, soprattutto per le persone anziane. “Avevo sentito nell’aria qualcuno che ne parlava. Allora ho chiesto un appuntamento con il Commissario prefettizio che mi ha dato conferma”: spiega l’ex consigliere comunale di Viadana Cesarina Baracca. “La delegazione dovrà chiudere due giorni la settimana per scarsità di personale. Essendoci il blocco delle assunzioni ecco che non vi è possibilità di alcuna sostituzione. Siccome già per due giorni la delegazione risulta chiusa per varie ragioni come quella di aggiornamenti del personale ecco che non è difficile immaginare i disagi che si verranno a creare per gli abitanti delle frazioni nord”.

Gli uffici della delegazione di San Matteo non servono solamente per il rilascio della carta d’identità o altri documenti simili ma costituiscono un punto di riferimento per i cittadini che hanno bisogno di consultare o richiedere atti particolari di una certa rilevanza. “Questa è un’altra bella medaglia da mettere al petto dei sei consiglieri che hanno portato a questa situazione. Con la mediazione politica eravamo risuciti a mantenere la struttura. Cosa che il commissario, che è un tecnico, non riesce a fare perche ciò che più interessa è far quadrare il bilancio. Da qui alla fine di questa situazione quante altre medaglie al merito dovremo porre sul petto di Paolo Zanazzi, Daniele Mozzi, Bruno Bartolucci, Elda Manfredi, Gabriele Oselini e Silvio Perteghella?”: si chiede Cesarina Baracca.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti