Commenta

Gal Oglio Po,
Catia Rosa Sinelli
sostituisce Giorgio Rossi

gal-oglio-po-convegno-ev

Nella foto, un recente convegno del Gal Oglio Po

Il GAL Oglio Po terre d’acqua si è riunito in Assemblea lo scorso 21 luglio per integrare il Collegio Sindacale e nominarne il Presidente. Il ragioniere Giorgio Rossi, Presidente dimissionario per motivi personali e professionali, è stato sostituito da Catia Rosa Sinelli, nominata con unanimità dai soci del GAL. L’Assemblea ha inoltre provveduto a nominare un nuovo Sindaco supplente, Germana Eulalia Sisti, che completa l’Organo composto dai Sindaci effettivi: Roberto Marchini, Mariangela Bassi e la supplente Lidia Culpo. Il Presidente del GAL, Giuseppe Torchio, ha espresso il rammarico per la decisione di Rossi, membro del Collegio dalla nascita del GAL e sucessivamente Presidente dal 2003: “Sostituire la presidenza di Lauro Gozzi, Presidente dal 2003 al 2013, era impresa titanica, ma Giorgio Rossi ha saputo dare competenza, impegno e passione nella guida del Collegio e purtroppo non siamo riusciti a modificare la sua decisione”.

La riunione è stata occasione anche per aggiornare i soci sulle nuove iniziative in corso e sui progetti avviati, con particolare riferimento alle opportunità che la Regione sta riservando a EXPO 2015. “Le scadenze sono imminenti – così Torchio – e, d’altra parte, i progetti devono essere competitivi, sia in termini di partenariato che di integrazione tra ambiti e settori. Il GAL sta supportando i soci che sollecitano progettualità, anche valorizzando partenariati interprovinciali. Cito, per esempio, la cooperazione in atto tra Oglio Po, Oglio Nord, Sebino e Valle Camonica, per la ciclovia dell’Oglio e le iniziative di valorizzazione delle produzioni locali sul tema EXPO”. Il Presidente Torchio ha infine informato l’Assemblea che nell’ultima seduta del Consiglio di Amministrazione, a seguito delle dimissioni del consigliere Ferruccio Martelli, si è provveduto alla cooptazione di Leonardo Stringhini.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti