Commenta

Isola prepara
la magia del palio
edizione numero 48

palio-isola_ev

Nella foto uno dei momenti del palio 2013

ISOLA DOVARESE – Uno dei momenti più attesi e suggestivi del periodo di fine estate per il Casalasco e il Cremonese in generale sta per arrivare. Un evento di livello nazionale per l’importanza che riveste e la longevità, il cui programma è stato reso noto proprio giovedì. Il quarantottesimo Palio di Isola Dovarese organizzato dall’Associazione Pro Loco Isola Dovarese, con il patrocinio del Comune di Isola Dovarese, del Servizio Promozione Turistica della Provincia di Cremona, dell’Unione Nazionale Proloco d’Italia, della Federazione Italiana Giochi Storici, Fédération Européenne des Fetes et Manifestations Historique, avrà luogo venerdì 12, sabato 13, domenica 14 settembre 2014.

I vitali abitanti di Isola Dovarese coinvolgeranno chiunque si trovi a passare per il borgo in un viaggio così emozionante da inebriare felicemente anima e corpo. La piazza gonzaghesca accoglierà le coreografie, le scene, i giochi che troveranno là il loro divenire naturale. Durante i tre giorni del Palio, il visitatore, o piuttosto il viaggiatore, potrà rivivere le atmosfere delle antiche feste partecipando agli spettacoli, al mercato, alle scene nelle taverne, usando la moneta del tempo – il quattrino – da acquistare nell’apposito “officio de cambio”. Un’atmosfera resa evidente sin dal volantino e dal comunicato stampa di presentazione che ricalca il volgare antico.

Il palio è dedicato a “Ultra Tempus – Fabula di Orfeo et de l’umano ingegno”:  “Folli” furono chiamati coloro che per primi varcarono li umani confini” si legge nella presentazione “invero, tentata lor mirabile impresa, meritarono l’immortalità. Così il temerario Orfeo entrò negli Inferi per ritrovar sua sposa, perché Amore è come lume che più risplende dove truova più tenebroso sito; et anco il maestro Leonardo, al qual piacque indagare le leggi di Natura et inventare ingegni nuovissimi, si avventurò oltre le conoscenze del tempo suo. Uno d’essi ingegni fu creato dal maestro per la Fabula di Orfeo di messer Angelo Poliziano, che qui si rappresenta citando codesta sua inventione et altre ancora, a celebratione de la Virtù dei caparbi sognatori, la qual vive oltre lo Tempo”.

Ecco di seguito il programma completo delle tre giornate, con rispetto fedele della lingua in cui è scritto:

Venerdì 12 settembre

Ora 19.00ma Apertura de le Servitù de Passaggio et de lo mercato. A partir da questo tempo, per rimanere ne lo borgo, bisognerà pagar gabella. Quivi potrete trovare cibo e vino senza prenotazione alcuna nella “Taverna del Viandante”, in quella dei “Sette Peccati”, nella “Taverna dell’aquila d’oro” oppure nella “Taverna della Tinca”. In esse incontrerete anche mercanti, losche femmine, diavolerie e curiosità, musica e canto a piacer vostro fin che l’alba non sopraggiunga…

Ora 21.00ma Lo fermo de lo tempo, consegna de le chiavi de lo sindaco a lo Podestà, presentatio de le contrade dell’Isola … poscia l’avvento de lo foco, di tutto potrà accadere.

 

Sabato 13 settembre

Ora 18.00ma Apertura de le Servitù de Passaggio et de lo mercato. A partir da questo tempo per rimanere ne lo borgo, bisognerà pagar gabella. Nelle contrade e nelle quattro taverne potrete trovare cibo e vino senza prenotazione alcuna, potrete rimaner poi fino alle ore tarde a gioir cantando con vin speziato perlochè de li sensi festa sia.

Ora 21.00ma “Ultra tempus”, Fabula di Orfeo et de l’umano ingegno. Il grande convivio sarà animato dagli spettacoli per esso creati, fuochi, danze, bandiere e altre incredibili fantasticherie la faranno da padrone nella magnifica corte dei Gonzaga.

 

Domenica 14 settembre

Ora 11.00ma Apertura de le Servitù de Passaggio et de lo mercato. A partir da questo tempo, per rimanere ne lo borgo, bisognerà pagar gabella. Nelle contrade e nelle quattro taverne potrete trovar mercanti, losche femmine, diavolerie e curiosità, musica e canto a piacer vostro fin che l’alba non sopraggiunga…

Ora 17.00ma L’assegnazione dell’agognato “Palio di Isola Dovarese”. Dopo i cortei di dame e messeri vestiti dei loro abiti più belli per la visita di Ludovico Gonzaga e Barbara di Brandeburgo, dopo canti, balli, disfide e quant’altro, la contrada migliore potrà vincere gli stendardi del “Palio” e del “Favete Linguis”.

Ora 21.30ma Il gruppo Tripudiantes Dovarensis e l’Ensemble Anonima Frottolisti saluteranno gli astanti con l’ultimo incantevole spettacolo “Rosa fresca aulentissima ch’apari inver’ la state”, che si concluderà con una magia di fuochi ad illuminare il cielo dell’Isola. Meraviglia e stupore saranno il nostro umile saluto.

 

Li inventori di codesta geniale bizzarria

Direzione artistica e regia: Marco Bendoni

Ideazione e aiuto regia: Rosita Bellometti

Direzione Musica e canto: Ensemble Anonima Frottolisti

Coreografie e ricostruzioni coreografiche: Marco Bendoni e Simona Pasquali

Realizzazione ricette del convivio e scalco: Luciano “Giampietro” Sassi

Ricostruzione storica, ricette, costumi: Contrade di Porta Tenca, San Bernardino, Le Gerre, San Giuseppe.

Realizzazione strutture, scenografie e spettacoli a cura di isolani virtuosi e mai stanchi di creare

Organizzazione a cura dell’Associazione Pro Loco Isola Dovarese

 

Li foresti che giungon da lontano

Ensemble Anonima Frottolisti (Assisi)

Mercatanti di S. Mercuriale (Forlì)

Emporium Athestinum (Padova)

Ensemble Aubespine (Assisi)

Hocus Pocus Teatro (Padova)

Vis Ferri (Trieste) Flos Ferri (Ravenna)

Faber Teatro (Cremona)

Dulcamara et cum Gaudio (Cremona)

Ballata Bellica (Padova)

Spettacoli Pirici Fiorini e Bottazzi (Reggio Emilia)

Assistenza Audio e Luci Andrea Margini (Mantova)

 

Li artisti isolani che incontrerete sulla piazza e fuori da essa

Sbandieratori e Musici dei Dovara

Tripudiantes Dovarensis (Danza Antica)

Primisempi (Danza Antica)

Comites Sagittarii (Arceria Storica)

Compagnia Teatro All’Improvvista

I Fuochini dell’Isola

Falconarii Dovarensis (Compagnia di Falconeria)

Sgobatori del Palio

I tavernieri, le fantesche, i cantinieri, i servitori, i mercanti, le treccole e tutti i forestieri che ormai foresti non son più… ma soprattutto le genti che con disponibilità e comprensione han favorito la realizzazione di codesta ennesima follia.

 

Nei tre giorni del Palio la moneta ufficiale è il Quattrino reperibile presso l’apposito “Ufficio de Cambio” e le tre casse d’ingresso. E’ inoltre disponibile un’area camper con possibilità di campeggiare con tende. Per informazioni è possibile contattare l’Associazione Pro Loco Isola Dovarese ai numeri 339 7489760 oppure 0375 946373. Prenotazioni convivio e abbonamenti ingresso per i tre giorni cell: 333 2535386

e-mail: prolocoisoladovarese@gmail.com

sito web: http://proloco-isola.org/

pagina facebook: Palio Di Isola Dovarese

PREZZO DELL’ENTRATA:

€9,00 biglietto intero

€4,00 biglietto ridotto (bambini dai 6 ai 12 anni- over 65)

GRATUITO per bambini fino ai 6 anni e disabili

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti