Commenta

Il vescovo nomina
Mons. Franzini canonico
della Cattedrale di Cremona

mons-franzini-evid

Mercoledì 20 agosto monsignor Dante Lafranconi ha nominato canonico effettivo del Perinsigne Capitolo della Cattedrale monsignor Alberto Franzini, novello parroco del massimo tempio cittadino in sostituzione di mons. Ruggero Zucchelli, che resterà comunque come procuratore del vescovo per l’Ente Cattedrale. Con questo provvedimento, annunciato dal sito della Diocesi di Cremona, i membri del più antico collegio della città salgono a 14. Non si conosce ancora la data dell’immissione ufficiale di mons. Franzini che comunque avverrà dopo l’insediamento come parroco già fissata per domenica 28 settembre alle 9.30 alla presenza del vescovo Lafranconi. Nel mese di giugno il presule aveva proceduto ad un’altra nomina di canonico: mons. Felice Bosio, parroco emerito di Sant’Agostino in città.

Il rito di immissione sarà molto semplice: nella sagrestia capitolare il presidente del più antico collegio della città, mons. Giuseppe Perotti, accoglierà la professione di fede e il giuramento di fedeltà di mons. Franzini, poi gli consegnerà la cotta, la mozzetta paonazza e gli statuti del Capitolo che da quel momento il nuovo canonico dovrà seguire fedelmente.
Successivamente mons. Franzini sarà accompagnato processionalemente in presbiterio dove venererà un prezioso crocifisso in cristallo posto sulla mensa eucaristica e prenderà posto nel suo «stallo», da dove ogni giorno pregherà per l’intera diocesi.
Seguirà il canto delle Lodi mattutine e la celebrazione eucaristica presieduta dal novello monsignore. Al termine, sempre nella sagrestia capitolare, sarà firmato il verbale di insediamento.

COMPOSIZIONE DEL PERINSIGNE CAPITOLO DELLA CATTEDRALE

Con la nomina di don Alberto Franzini, che in diocesi acquista così il titolo di monsignore, i canonici salgono a 14, ne mancherebbe ancora uno per arrivare alla composizione piena del Capitolo: gli statuti, infatti, prevedono 15 membri. Attualmente i canonici effettivi sono: mons. Giuseppe Perotti (presidente e prefetto del coro), mons. Stelio Placchi (decano), mons. Mario Barbieri, mons. Carlo Abbiati (consigliere d’amministrazione), mons. Angelo Talamazzini, mons. Luigi Gerevini (consigliere d’amministrazione), mons. Achille Bonazzi, mons. Mario Cavalleri, mons. Elio Testa, mons. Ruggero Zucchelli, mons. Marino Reduzzi (cancelliere), mons. Giuseppe Soldi (amministratore), mons. Felice Bosio. Canonico onorario: mons. Giuseppe Aresi. Mansionario: don Antonio Trabucchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti