Commenta

Cannabis nell’aiuola
del condominio: 38enne
di Viadana denunciato

cannabis_ev

Nella foto una parte degli esemplari di cannabis sequestrati

VIADANA – Cannabis fai da te? Evidentemente dev’essere una moda. C’è chi l’ha coltivata, addirittura, all’interno delle aree verdi di un cimitero, suscitando scalpore mediatico a livello nazionale. A Viadana. A. P., 38enne di origini calabresi residente proprio nel comune mantovano, non è arrivato a tanto, ma ciò non è bastato ad evitargli di finire nei guai. Dopo una segnalazione anonima arrivata al 112, infatti, i carabinieri della radiomobile di Viadana hanno deferito in stato di libertà l’uomo, peraltro nullafacente e pregiudicato, perché responsabile della produzione e detenzione di sostanze stupefacenti.

La “maria” veniva fatta crescere dall’uomo all’interno di un’aiuola di un cortile condominiale nella serata di martedì: la perquisizione dei militari ha portato infatti alla scoperta di cinque piante di cannabis, alcune piccole (30 e 51 centimetri), altre decisamente visibili, di 85 centimetri e superiori al metro (107 e 114 centimetri). Cinque esemplari che hanno messo nei guai l’uomo, il quale pensava evidentemente che, mescolate all’altro verde presente nell’aiuola, le piantine potessero non dare nell’occhio. Nulla da fare: la cannabis è stata sottoposta a sequestro da parte dell’autorità giudiziaria di Mantova e nella mattinata di mercoledì A. P. è stato denunciato dai militari.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti