Commenta

Gussola ricorda
Aga-Rossi: la Carovana
arriva questa sera

aga-rossi_ev

Nella foto Laura Aga-Rossi

GUSSOLA – La seconda Carovana della memoria e della diversità linguistica, organizzata dall’Associazione LEM-Italia in collaborazione con l’Università degli Studi di Teramo e numerose istituzioni, attraverserà l’Italia da nord a sud alla scoperta di minoranze linguistiche storiche, di nuovo insediamento e non territoriali, e si aprirà anche alla dimensione dialettale. Una delle tappe è in programma proprio giovedì sera nel Casalasco, a Gussola, per un’iniziativa partita lo scorso 24 agosto e che durerà fino all’8 settembre. Il filo conduttore di questa seconda edizione sarà una riflessione su come informare la più ampia opinione pubblica circa il valore (culturale, sociale, economico, ambientale) della diversità linguistica e culturale.

Per sollecitare il dibattito, a ogni tappa la Carovana perseguirà in particolare due azioni: la presentazione in prima assoluta dell’opera “99 domande su Diversità linguistica & diritti linguistici” (a cura di Associazione LEM-Italia e Cooperativa sociale Futura onlus, agosto 2014) e la presentazione del portale web Parchi EtnoLinguistici d’Italia. Il dibattito che scaturirà da queste presentazioni costituirà la materia prima degli Atti del convegno itinerante Ottave Giornate dei Diritti Linguistici (GDL 2014). Si tratterà quindi di un convegno assolutamente partecipativo, a evidenziare l’incontro e la dialettica tra il mondo accademico e il territorio.

La Carovana 2014 sarà un’occasione d’incontro tra operatori, studiosi, studenti e appassionati della diversità linguistica e culturale italiana, europea e mediterranea. E come per la prima edizione, saranno raccolte lungo il percorso numerose testimonianze, individuali e collettive, che andranno a comporre un film documentario che sarà presentato nel maggio 2015 in occasione del Primo Congresso Mondiale dei Diritti Linguistici (www.associazionelemitalia.org), di cui questa Carovana rappresenta, anche, un’esperienza preparatoria.

Questa seconda edizione, come detto, è dedicata alla memoria di Laura Aga-Rossi, scomparsa nel 2011. Intellettuale poliedrica coinvolta sia in un’importante esperienza di avanguardia artistico-letteraria sia nel recupero e riscoperta delle proprie radici linguistico-culturali, l’opera di Aga-Rossi incarna una sintesi ideale di tradizione e contemporaneità. Tre momenti in particolare celebreranno la sua memoria: dopo la partenza da Tarvisio (Ud) il 25 agosto, suo anniversario di nascita, ecco appunto il passaggio a Gussola e più in generale nei suoi luoghi d’infanzia giovedì 28 agosto per ricordare a dieci anni di distanza una significativa esperienza di ricerca linguistica sul campo condivisa con la comunità locale. Il convegno si terrà alle ore 21 presso la sala polifunzionale Giovanni Paolo II e affronterà il tema del dialetto gussolese: il titolo del convegno è infatti “Dieci anni dopo: l’esperienza di linguistica sociale de Gli Scutmai e la memoria”. La carovana giungerà da Casarsa (Pn) e San Vito al Tagliamento (Pn). La chiusura del Convegno su “L’Adriatico, transito o frontiera” si terrà invece il 31 agosto a Villa Badessa di Rosciano (Pe), a cura di Giammarco Marilena. Ma lungo l’intero itinerario della Carovana saranno presenti le principali pubblicazioni di Laura Aga-Rossi per divulgare la sua attività, la sua scrittura e promuovere un progetto di borsa di studio a lei intitolata.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti