Commenta

Motta Baluffi, per
i coniugi Maglia anche
gli auguri del Papa

coniugi-maglia_ev

Nella foto i coniugi Maglia alla Fontana di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE/MOTTA BALUFFI – Una pergamena inviata direttamente dal Papa per celebrare i 64 anni di matrimonio di Clara e Omobono Maglia, due coniugi di Motta Baluffi presenti domenica alla Santa Messa delle 10.30 al Santuario della Fontana di Casalmaggiore. Accanto a loro i due figli Antonella e Jim Graziano, noto attore e fine dicitore di versi religiosi e laici.

Il messaggio vaticano in onore dei due ultraottantenni sposi è stato letto dal nuovo padre superiore Andrea Cassinelli che alla fine della funzione ha approfittato del microfono anche per presentare le nuove figure giunte nei giorni scorsi in Santuario. Oltre a lui, frà Gabriele Sacchini e padre Francesco Pesenti. Con questi arrivi l’organico al completo contempla quindi padre Anacleto Rota, padre Domenico Tonani, padre Francesco, fratel Gabriele e padre Andrea (nuovo superiore) e padre Bruno Signori che resta rettore del Santuario, commemorata la recente scomparsa di padre Gaudenzio Barbaglio e salutato il trasferimento a Sestri Levante di padre Claudio Bobbio.

Durante l’omelia padre Andrea ha dimostrato di non amare compromessi e giri di parole andando subito al sodo criticando ad esempio chi entrava ancora in chiesa quindici minuti dopo l’inizio della Messa (“Perché all’aereoporto o in stazione vi presentate con largo anticipo?” si è chiesto) e poi deplorando l’abbigliamento in canottiera di molti (“Vi difendete dicendo che fa caldo ma se aveste un appuntamento con la Regina d’Inghilterra vi presentereste così?”). Il giovane superiore ha fatto cenno anche al masticare dei chewingum che poi alcuni lasciano attaccate sotto il banco della chiesa. “Potrebbero sembrare banalità ma denotano come tanta gente non metta il Signore al centro della attenzione e viva superficialmente”. Il padre francescano ha poi esortato ad uscire dalla moda dell’omologazione verso cui il mondo sta portando la società moderna. Al momento della distribuzione dell’eucarestia infine lo stesso padre si è accorto che una signora si stava allontanando con la particola in mano,   raggiungendola velocemente per invitarla ad ingerire l’eucarestia.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti