Commenta

Patrono senza premio
“Viadanese dell’anno?
Sono tutti i cittadini”

comune-viadana_ev

Nella foto il comune di Viadana

VIADANA – Nella serata di mercoledì Viadana ha celebrato la festa per il suo santo patrono, San Nicola da Tolentino, come da tradizione. Ma contrariamente agli anni scorsi non è stato assegnato alcun premio “Viadanese dell’anno”, che nelle scorse stagioni veniva consegnato a personalità illustri che si erano distinte in vari campi della vita sociale, residenti a Viadana o comunque in qualche modo legate, per l’opera portata avanti o perché qui nate e cresciute, al comune mantovano.

Una mancanza sicuramente riconducibile alla situazione politica viadanese giunta al collasso con la crisi della giunta Penazzi e le successive dimissioni del sindaco: il commissariamento, che ai cittadini piace sempre meno, ha portato all’annullamento di questo premio, solitamente molto sentito, probabilmente perché considerato secondario rispetto ad altre priorità decise dal commissario. Non è però sfuggito, espresso da parte di alcuni cittadini e in particolare di Stefano Rocchi, portavoce del gruppo Lista Civica Portanuova, un pensiero provocatorio ma forse, sotto sotto, con un fondo di verità: Rocchi, infatti, su Facebook, ha riassunto le sensazioni di alcuni viadanesi, che avrebbero voluto, ironicamente, che il premio “Viadanese dell’anno” fosse consegnato, per il 2014, proprio agli stessi cittadini, che hanno dovuto sopportare, e tuttora sopportano, le conseguenze di una situazione politica instabile… Un po’ di satira, ma come detto anche un briciolo (o qualcosa in più) di verità.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti