Commenta

Trenino che passione
Biglietti a ruba e ora
lo vuole anche Viadana

trenino_ev

Nella foto il trenino in partenza dal comune casalese

CASALMAGGIORE/SABBIONETA – Corre, il trenino corre. Ma non pensate ad  una gara. Corre nel gradimento della gente che lo ha già adottato, a pochi giorni dal suo primo viaggio, come simpatico mezzo di trasporto. Biglietti andati pressoché esauriti in pochi giorni, continue richieste, anche da altri territori limitrofi affinché la sperimentazione sia estesa (ci sono richieste dai commercianti di  Viadana), e commercianti (invero non tutti, ma quelli che più d’altri han capito l’iniziativa) che acquistano a blocchi i ticket per poi darli alla clientela.

E’ il caso, ad esempio, delle farmacie: “Alcune  delle farmacie della zona – racconta Zelindo Madesani, uno dei promotori del progetto – hanno comprato il blocco dei biglietti per darlo alla propria clientela, soprattutto anziani che così hanno meno  difficoltà a spostarsi. Ma sono tante le imprese e le attività commerciali sia casalesi che mantovane che hanno fatto altrettanto per la propria clientela. Ci speravamo, ma non ci aspettavamo un successo del genere”. Le richieste arrivano anche da fuori: “I commercianti di Viadana ci hanno contattato – prosegue – per chiederci se fosse possibile estendere il progetto anche da loro”.

Questa prima fase è sperimentale ma, visti i riscontri positivi, l’idea potrebbe essere portata avanti definitivamente l’anno prossimo. Il trenino corre. Ed ha successo non solo perché é mezzo di promozione turistica ma anche e soprattutto perché é visto come un servizio dalla cittadinanza che, al costo di un euro, può comodamente spostarsi da un comune all’altro per  fare acquisti, per visite mediche, per andare a trovare parenti e amici. Finita questa fase di entusiasmo e finita la fase sperimentale, saranno fatte delle valutazioni puntuali. Per quel che concerne la fase attuale, all’orizzonte ed ascoltando i consigli di chi lo prende, ci saranno già a partire da sabato, alcune novità. La prima appunto sabato mattina. Essendo in piazza Garibaldi giorno di mercato, alle 9 il trenino partirà da piazza Duomo (Santo Stefano) e farà tappa al parcheggio del Lido Po. Stesso discorso per l’arrivo, previsto sempre negli stessi luoghi. Da lunedì poi la seconda novità. L’orario delle partenze sarà anticipato di 30 minuti, andando incontro alle richieste  pervenute.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti