Commenta

Lauren Gibbemeyer,
dagli Usa con furore
è sbarcata alla Pomì

pomì-gibbemeyer_ev

Nella foto Gibbemeyer all’arrivo a Malpensa e in campo con la Pomì

CASALMAGGIORE – E’ atterrata giovedì alle 12,30 all’aeroporto Malpensa e alle 17,30 era già a Viadana ad osservare le sue nuove compagne in allenamento. E’ trascorso così il primo pomeriggio italiano della centrale della Pomì Casalmaggiore Lauren Gibbemeyer reduce da un lungo viaggio, col fuso orario ancora da smaltire, ma impaziente di salutare le sue nuove compagne.

Il tempo di prendere possesso della propria abitazione e via verso Viadana all’allenamento pomeridiano della squadra. Un saluto a tutte le giocatrici rosa, uno scambio di parole più ravvicinato e prolungato con Tirozzi ed Ortolani già avute come compagne rispettivamente a Conegliano e Pesaro e poi il ritorno nel capoluogo casalasco per riempire la dispensa. Nel bel mezzo però anche il tempo per rilasciare le sue prime dichiarazioni. “Dopo quindici ore eccomi arrivata alla meta – dice una stanca Gibbemeyer – quindici ore e due scali, un viaggio interminabile, ma ne è valsa la pena, essere di nuovo in Italia è bellissimo”. Da domani inizia l’avventura con la maglia rosa. “Non vedo l’ora, questa notte mi riposerò per bene e domani (venerdì, ndr) sarò in trasferta con la squadra per l’allenamento congiunto con Trento e se ci sarà occasione di scendere in campo non mi tirerò certo indietro. Non sono a corto di allenamenti e penso proprio di essere pronta”.

Lauren ha sostenuto tutta la fase preparatoria in vista dei mondiali con la nazionale a stelle e strisce dalla quale solo all’ultimo è stata estromessa perché prima tra le riserve. “Dispiace non aver potuto partecipare al mondiale, proprio in Italia fra l’altro – ammette la statunitense – ma nell’organico degli Stati Uniti ci sono molte giocatrici forti ed alla fine suppongo che per il mister (un certo Karch Kiraly) sia stato arduo decidere, ma una scelta andava fatta. Un lato positivo della cosa è che in questo modo ho potuto mettermi a disposizione della mia nuova squadra in anticipo sui tempi e avere tutto il tempo per trovare con le compagne il giusto affiatamento e per ambientarmi al meglio nella cittadina dove trascorrere i prossimi mesi”. Mentre i tifosi attendono di vederla al più presto in maglia rosa, lei si dice molto ottimista sulla squadra e sul campionato. “L’impressione è ottima – spiega – la squadra è ben assortita, della società mi hanno parlato in termini molto positivi, uniti possiamo arrivare in alto”. E se lo dice Lauren Gibbemeyer ci si può veramente credere.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti