Commenta

Bini su sicurezza
e Consiglio: “Noi
unica opposizione”

bini-silla-ev

Nella foto, da sinistra: Francesco Bini e l’ex sindaco Claudio Silla in consiglio comunale

CASALMAGGIORE – “Esprimiamo la nostra solidarietà nei confronti degli organizzatori e dei volontari della Festa della Zucca”: parole di Francesco Bini, membro del gruppo consiliare di minoranza ‘Casalmaggiore la nostra casa verso il 2020′ che interviene in merito al furto della valigetta contente parte del ricavato della prima serata della rassegna mangereccia, tenutasi tra giovedì e domenica scorsi. Un episodio che ha suscitato reazioni di sdegno in città, “soprattutto – specifica Bini – trattandosi di una manifestazione no-profit”.  Dalla minoranza consiliare di centrosinistra, un nuovo richiamo anche al Palazzo comunale: “E’ stata creata una Consulta sulla Sicurezza, ma sarebbe il caso che si lasci lavorare al meglio le forze dell’ordine, offrendo loro strumenti più adatti. I fondi si troverebbero se le Giunta riducesse i compensi e spendesse realmente più risorse sulla sicurezza casalasca”. Bini coglie poi l’occasione per “una denuncia importante”: “nell’ultimo consiglio comunale si è votato per varie commissioni e la maggioranza ha eletto il nostro gruppo come unica opposizione lasciandoci fuori da ogni ente. Dalla votazione dei membri che rappresentano la minoranza consiliare nel Cda della Fondazione Conte Carlo Busi, sino alle recenti scelte, è evidente come l’amministrazione comunale scelga solo membri del Listone. Ci hanno volutamente lasciato fuori da tutto”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti