Commenta

Moria di pesci
al canale Bonifica
Commessaggio, allarme

moria-pesci-commessaggio_ev

Nella foto un esemplare morto e il canale Bonifica

COMMESSAGGIO – Brutta scoperta nel pomeriggio di venerdì da parte di alcuni pescatori di Commessaggio, che nei pressi del canale Bonifica, all’incirca 500 metri dopo l’incrocio con canale Navarolo vicino a una delle chiaviche, hanno ritrovato parecchi esemplari di pesci morti. Una vera e propria moria, forse non impressionante nel numero di animali morti come quella che un anno fa, in estate, venne notata nei canali della vicina San Matteo delle Chiaviche, ma comunque preoccupante: almeno una ventina i pesci, alcuni anche di grosse dimensioni, che giacevano in superficie nell’acqua stagnante e verdastra, in mezzo a rifiuti e bottigliette o contenitori di plastica e alla schiuma poco salubre dell’acqua. Colpite in particolare molte carpe, ma anche qualche esemplare di luccio perca, che galleggiava riverso a 90° sulla superficie del canale.

Le cause, da deputare senza dubbio all’inquinamento, secondo gli stessi pescatori sarebbero da ricercare nel fatto che spesso si scaricano in acqua i diserbanti utilizzati per ripulire le sponde: sistemando il “verde” e i campi agricoli, tuttavia, accade che i veleni contenuti nei diserbanti scivolino in acqua, andando a devastare la fauna acquatica dei canali. Un gesto che, ripetuto in molti casi quotidianamente, può arrivare a creare questi disastri, visibili a occhio e indicati anche dall’odore sicuramente poco salubre che si respira nella zona del canale stando sulla riva dello stesso: un canale peraltro già sporcato e “colorato” di un verde intenso e innaturale.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti