Commenta

A Prato il Rugby
Viadana fa tre su tre:
38-17 al Cavalieri

rugby-viadana_ev

Nella foto un momento della partita

PRATO – Partita contratta nei minuti iniziali con l’equilibrio nel punteggio rotto al 9′ dall’estremo Gennari che spedisce in mezzo ai pali un calcio piazzato da posizione favorevole. Buon inizio per il pacchetto giallonero che in mischia ordinata riesce ad imporsi e a indurre più volte al fallo la formazione toscana. Al 19′ I Cavalieri pareggiano il conto costruendo una buona piattaforma d’attacco che libera l’ovale per l’apertura Vilaret in posizione azzerata che spara un drop nell’acca viadanese. Al 23′ Prato paga la poca disciplina con il cartellino giallo al pilone destro Hazana. Al 29′ è Amadasi a fare il break e cavalcare lungo la linea laterale di sinistra, il trequarti ala viadanese va oltre il placcatore grazie al sostegno puntuale di Ruzza ed il guadagno territoriale è consistente. La mischia domina e l’ovale viene spostato sul lato opposto con Gennari che riesce a schiacciare in meta. Lo stesso estremo trasforma portando il parziale sul 10 a 3. Al 35′ è Buondonno a marcare con la consueta facilità di corsa e Gennari è preciso nella trasformazione. In chiusura di tempo l’ex Gerosa sfrutta la sua prestanza fisica e va oltre il tentativo di difesa locale. Gennari trasforma ed il primo tempo si chiude sul 3 a 24.

Nella seconda frazione di gioco Viadana va in inferiorità numerica per il cartellino giallo mostrato al pilone francese Rendour. Passano pochi minuti e Petillo va in meta sfruttando il lavoro degli avanti e di numerosi pick and go con il terza centro toscano che va in meta; l’apertura Vilaret trasforma. Al 27′ in una fase di gioco rotta è Abou Souarè, subentrato ad Amadasi all’ala, che si invola trovando impreparata la linea di difesa toscana e va a schiacciare l’ovale in meta. Gennari ancora preciso nella trasformazione. Al 34′ l’arbitro Palladino ravvisa gli estremi per la meta tecnica anche in virtù del grande lavoro a destra di Rendour e con Gennari che mantiene la propria percentuale al piede sul 100%. Al 38′ del secondo tempo Datola porta cinque punti a I Cavalieri con Vilaret che trasforma. Termina la sfida sul 38 a 17 per il Rugby Viadana 1970.

SPAZIO INTERVISTE

REGAN SUE: “Non sono soddisfatto, ho visto un passo indietro nel nostro percorso. Dobbiamo maturare più velocemente. Oggi non mi è piaciuta l’attitudine. Di positivo c’è che abbiamo visto quasi tutto il roster. Siamo stati un po’ contratti, ma è una situazione che pur lasciandomi un po’ di disappunto, non mi preoccupa più di tanto. Il Trofeo Eccellenza credo che sia molto importante, dovremo affrontare ogni gara con la stessa intensità ed il turn over che pratichiamo è sempre focalizzato a tenere il livello della prestazione il più alto possibile”.

ULISES GAMBOA: “Sono soddisfatto per come la mischia si è comportata oggi, nello specifico Anthony (Rendour, n.d.r.) ha fatto valere la sua fisicità. Ha una grande aggressività che è stata molto utile per esempio in occasione della meta tecnica, ma oggi era anche molto teso visto che era all’esordio ed il cartellino giallo è probabilmente frutto di questo stato d’animo. Dovrà rimodulare la sua attitudine nel contesto del campionato italiano che è diverso rispetto al rugby che si gioca in Francia. Comunque il suo potenziale è evidente”.

ANDREA BARBIERI: “Ci sono ancora carenze dal punto di vista dell’esperienza e quindi oggi l’aspetto più positivo è stato quello di evidenziare i punti su cui bisogna focalizzare il lavoro nelle prossime settimane. Questo è senza dubbio un passo indietro che speriamo possa essere il punto per prendere la rincorsa per raggiungere i nostri standard di gioco ed i nostri obiettivi”.

PIETRO TRAVAGLI: “Di positivo c’è il risultato, ma anche il rispetto delle nostre strutture come nella meta in prima fase. Di negativo c’è che abbiamo perso molti palloni in attacco, che hanno agevolato il loro gioco mentre noi ogni volta che abbiamo alzato il ritmo abbiamo creato qualcosa di importante. Stiamo crescendo, i risultati stanno arrivando quindi il percorso è in positivo, ma questi sono solo buoni punti di partenza su cui continuare a costruire”.

ANTHONY RENDOUR: “Sì oggi ero un po’ nervoso, ma in generale il rugby in Italia è molto diverso, è meno fisico rispetto a quello francese. La parte di ambientamento riguarda anche questo aspetto, dovrò adeguarmi ad una concezione differente del rugby, ma il mio inserimento in squadra procede bene perchè i miei compagni e lo staff mi stanno aiutando molto. Mi piace l’ambiente e credo che con il passare del tempo la situazione continuerà a migliorare”.

GABRIELE MANGANIELLO: “È vero che sono un ex, ma l’ho vissuta come una partita normale. Mi è spiaciuto vedere pochi tifosi allo stadio differentemente dalle passate stagioni. Per quel che ci riguarda è stata una partita difficile dal punto fisico, non siamo stati brillanti e nelle occasioni in cui abbiamo alzato il ritmo, sono sorte opportunità importanti”.

IL TABELLINO

RC I CAVALIERI PRATO: Ciuarro, Gobbi Frattini (52’ Dublino), Gentile, Biancaniello (62’ Sportolari), Lunardi, Vilaret, Biffi, Petillo (72’ Mhadhbi), Matuk (43’ Pages), Preti (43’ Celerino), Pierini, Cemicetti (41’ Vaschi), Hazana, Marchetto, Halushka (47’ Datola). All. Sans

VIADANA RUGBY: Gennari; Buondonno, Pavan, Manganiello (57’ Tizzi), Amadasi (63’ Souare); Apperley, Travagli (57’ Righi Riva); Monfrino, Ruzza, Barbieri (70’ Anello); Gerosa (52’ Manuini), Civetta; Cavallero (42’ Rendour), Scalvi (18’ Baruffaldi), Lombardi (63’ Antonio Denti). All.: Regan Sue

Arbitro: Palladino di Torino

Marcatori: pt 8’ cp Gennari, 19’ drop Vilaret, 31’ m e tr Gennari, 35’m Buondonno tr Gennari; 40’ m Gerosa tr Gennari, 56’ m Petillo tr Vilaret, 67’ m Soure tr Gennari, 73’ m tecnica Viadana tr Gennari, 76′ m. Datola tr Vilaret.

Note: spettatori 300 circa, ammoniti: Hazana (22’), Rendour (54’); espulsi: Pages (80’) e Apperley (80’)

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti