Commenta

Associazioni in festa
a Gussola: “Collaborare
per l’interesse comune”

gussola-sport-ev

Nella foto, gli atleti delle associazioni sportive di Gussola in piazza Comaschi

GUSSOLA – Una festa per le associazioni di volontariato gussolesi, un meeting per le società e le squadre che fanno di Gussola una delle capitali dello sport cremonese. Questa la domenica vissuta nella piazza Comaschi del comune casalasco, un fine settimana gioioso e goloso, con giochi per bambini realizzati grazie alla collaborazione e la presenza di tutte le associazioni del paese e con assaggi di pietanze preparate per la cittadinanza proprio dai volontari del mondo associazionistico di Gussola. Una manifestazione che dopo il messaggio augurale e di gratitudine di don Umberto Leoni, ha lasciato spazio alla sfilata degli atleti delle varie società sportive gussolesi: Scuola Nuova Pallavolo, Tazio Magni, Gussola Futsal, Gussola Calcio A 7 e Basket CSI.

“La manifestazione da anni ha come scopo l’unione delle varie realtà presenti in paese, tutte unite per evidenziare quanto tengano alla loro comunità”: così il sindaco Stefano Belli Franzini. Durante l’evento è stato consegnato l’assegno dall’associazione Coordinamento Popolare con il ricavato della Fiera di San Lorenzo, durante la quale anche le altre associazioni hanno contribuito per la realizzazione della tombola benefica: soldi che consentiranno all’amministrazione comunale di acquistare banchi e sedie nuove ed una lavagna LIM per le scuole elementari recentemente ristrutturate.

Durante l’evento il sindaco Belli Franzini ha ribadito l’importanza del volontariato, ringraziando “le associazioni che si spendono ed adoperano ancora una volta per l’organizzazione e la riuscita delle iniziative di Gussola”. “Il grazie si estende a tutti i volontari che non solo si prodigano in organizzazioni di eventi ma li vediamo anche protagonisti in questi giorni in occasione degli eventi drammatici che hanno colpito alcune località italiane come Genova e Parma, Grosseto. Il volontariato è il cardine di ogni comunità, una risorsa irrinunciabile ed imprescindibile, un valore non solo di chi è cristiano cattolico, credente e praticante”. “L’attività dei volontari – ha proseguito Belli Franzini – è mirata unicamente al benessere del nostro paese, non è colorata da ideologie politiche, né da pregiudizi. Il volontariato è, e deve rimanere, apolitico ed apartitico. Le amministrazioni hanno una durata limitata nel tempo, mentre le associazioni restano e sono un punto fermo della realtà locale. Per questo è indispensabile che ci sia fra associazioni ed amministrazione un rapporto di concreta e costruttiva collaborazione; solo così possiamo sperare di riuscire ad aiutare chi è in difficoltà e rivitalizzare questo paese,  senza nessun tipo di pregiudizio o preconcetto, che avrebbe come unico effetto quello di scoraggiare le iniziative locali, anziché stimolare la realizzazione di iniziative di interesse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti