Commenta

Si è spento Nino
Torchio, 93 anni spesi
per campi e famiglia

torchio-spineda_ev

Nella foto Nino Torchio e la chiesa di Spineda, dove si celebreranno i funerali

BOZZOLO – Nella notte si é spento, all’ospedale Germani di Cingia de’ Botti, all’età di 93 anni, Nino Torchio, decano di quattro fratelli tutti dediti all’attività agricola. Imprenditore di talento ‎assai noto a Spineda e nell’area a cavallo delle due province di Cremona e Mantova, era nato nel 1921 alla corte Bugatta di San Martino dell’Argine da una famiglia di affittuari dell’avvocato Pasotelli di Bozzolo.

Si era poi trasferito alla corte Tassine di Gabbiana per poi stabilirsi, negli anni Trenta, a Spineda dove il padre Giuseppe aveva acquistato la Cascina Corte, al confine con Gazzuolo, nel mantovano. Coniugato con Angiolina Marchini, che lo ha lasciato quattro anni fa, lascia i figli Giuseppe, amministratore locale e sindaco di Bozzolo, e Gianni, che continua l’attività agricola paterna, ed i nipoti Alessio e Serena.

Nino é stato un agricoltore innamorato e fiero del proprio lavoro, grande lavoratore, vittima di infortuni come il ribaltamento del trattore, la caduta da un albero, il duro confronto con un toro imbizzarrito, a cui ha saputo reagire con grande forza. Persona brillante, colloquiale ed ironica, animata da una grande voglia di vivere e legata ad una vasta rete di relazioni nel mondo agricolo, fino agli indimenticabili compagni di briscola, agli amici dei soggiorni climatici e dei mercati di Bozzolo, Casalmaggiore e Campitello che ha frequentato con assiduità.

Negli ultimi tempi ha combattuto con forza la malattia, assistito dal personale medico e dai sanitari dell’ospedale “Germani” di Cingia de’ Botti che lo hanno seguito con grande professionalità. La camera ardente é presso l’ospedale Germani di Cingia de’Botti, ove alle 18 si terrà il Santo Rosario di suffragio. La salma sarà traslata alla Chiesa Parrocchiale di Spineda alle ore 14 di domani, giovedì, dove alle 15 si svolgeranno il rito funebre. Nino riposerà nella tomba di famiglia al Cimitero di San Martino dall’Argine.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti