Commenta

Il Rotary apre
ai giovani provenienti
da tutto il mondo

mori-sganzerla-fazzi_ev

Nella foto di repertorio un incontro del Rotary Cvs

VIADANA/CASALMAGGIORE – Il Rotary spalanca le porte ai giovani. E lo fa con iniziative che nessun’altra organizzazione pubblica o privata ha sino ad ora attuato. Se ne è parlato domenica scorsa presso Il Club Lavadera Village di Viadana, dove erano presenti una trentina di giovani invitati dal Presidente del Club Casalmaggiore-Viadana-Sabbioneta, Pietro Sganzerla.

L’occasione era fornita dalla partecipazione del relatore e presidente della commissione “scambio giovani” del distretto 2050, Giorgio Gambiasi. Era presente tutta la commissione Nuove Generazioni capitanata da Elena Anghinelli e dal delegato Luca Mattioli e Silvia Braga, presidente del Rotaract. Durante la conviviale, organizzata sulla formula dell’Apericena tanto di moda nel mondo giovanile, sono state ribadite le iniziative studiate a favore dei ragazzi, molte delle quali già conosciute come la formula dei “Camps” e dei “Family to Family” per far viaggiare i giovani sino a trent’anni di età, con la possibilità di servizi di volontariato disponibili anche per ragazzi dai 15 ai 19 anni, ai quali si consente di effettuare l’ultimo anno di scuola all’estero a prezzi irrisori.

Già una cinquantina di loro hanno potuto usufruire di tale opportunità recandosi negli Stati Uniti, Canada, Finlandia, Spagna, Nuova Zelanda, Russia, India e Australia. “Attualmente” ha ricordato Sganzerla “sono presenti da noi due testimoni d’eccezione  per quanto riguarda simili scambi: Madison Grambles, una diciannovenne texana dagli occhi magnetici, e il campione di simpatia Juan Pablo Flores, 15 anni, proveniente dal Mexico. Ragazzi protetti dalla grande famiglia del Rotary che pone  attorno a loro una cintura di sicurezza grazie alla quale le famiglie che ce li affidano possono stare tranquille”. Un service che il Rotary International sviluppa per i ragazzi (rotariani e non) spinti dal desiderio di confrontarsi con culture, usi e costumi differenti, per avere una visione aperta sul mondo, “contribuendo così ad uno dei principali obiettivi della nostra organizzazione, quello della pace e della comprensione tra i popoli” ha concluso Pietro Sganzerla.

E a proposito di giovani, venerdì 24 ottobre alle ore 21 presso il locale Tam Tam di San Giovanni in Croce, il Rotary eClub 2050 organizza una serata benefica di musica e danze in occasione della Giornata Mondiale per eradicazione della Polio, con ingresso libero. La serata sarà allietata da un ricco buffet e dall’esibizione di Oberdan e Mary ed i ballerini della a.s.d. Dance & Style di Casalmaggiore.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti