Commenta

Capitale dell’atletica:
il presidente Giomi
per il battesimo

contini-baslenga-ev

Nella foto, il tecnico Contini allena i talenti della velocità casalese in Baslenga

CASALMAGGIORE – Domenica 9 novembre, alle ore 17 presso l’aula conferenze del Centro di Medicina dello Sport Interflumina, in Baslenga, il presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, Alfio Giomi, ufficializzerà la nascita del nuovo Centro di Sviluppo Tecnico Territoriale Fidal per la Velocità e gli Ostacoli di Casalmaggiore. Un progetto in ottica XXXI Giochi olimpici di Rio de Janerio 2016 che potrà vantare anche il marchio Expo2015.

“Coloriamo d’azzurro il cielo di Rio” è il titolo del nuovo modello tecnico per l’atletica italiana varato dalla Fidal e che prevede lo sviluppo delle economie locali attraverso lo sport. Casalmaggiore e l’Atletica Interflumina E’ Più Pomì vi partecipano grazie alla presenza in Baslenga di impianti e attrezzature ad hoc, oltre ad un tecnico di fama nazionale come Gian Giacomo Contini, mentore dello sprinter Fausto Eseosa Desalu. Riconosciuto come Centro di sviluppo tecnico federale di riferimento per il comprensorio Oglio Po e per le province di Cremona, Mantova e Parma, il quartier generale dell’Interflumina diverrà sede di allenamento e formazione per la preparazione di atleti ed atlete provenienti dalle regioni del Nord Italia in vista delle Olimpiadi di Rio 2016. A Casalmaggiore graviteranno dunque specialisti in campo tecnico, medico-clinico e della ricerca. Il progetto non coinvolge solo le sezione Velocità e Ostacoli della Fidal, bensì anche tutte le discipline per atleti paralitici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti