Commenta

Eradicazione nutrie,
il progetto di legge
approvato in Regione

nutrie-ev

E’ passato mercoledì pomeriggio in commissione a larga maggioranza, con la sola astensione del gruppo del Movimento 5 Stelle, il progetto di legge regionale (primo firmatario Carlo Malvezzi di Nuovo Centro Destra) che ha l’obiettivo di eradicare la nutria dal suolo lombardo, un problema molto sentito anche nelle campagne del Casalasco-Viadanese. Ora la discussione andrà in aula entro la fine di novembre.

La situazione sull’eradicazione delle nutrie è, per via di una modifica effettuata a Roma, attualmente bloccata a livello nazionale: tutti i piani provinciali di contenimento della nutria sono di fatto sospesi. Con l’approvazione di questo progetto di legge la situazione si sbloccherà e si passerà dal concetto di contenimento, della specie, a quella di eradicazione. L’eradicazione delle nutrie avverrà in ogni periodo dell’anno, su tutto il territorio regionale, anche quello vietato alla caccia.

Verranno ampliati i metodi per raggiungere tale obiettivo: si va dalle armi da fuoco a quelle da lancio individuale al trappolaggio fino alla gassificazione. Tutto ovviamente all’interno di regole precise previste nei futuri piani provinciali. I danni provocati dalle nutrie alle produzioni agricole alle opere idrauliche e agli argini, sono indennizzati dalla Regione tramite l’istituzione di un apposito fondo regionale. Inoltre, si parla per la prima volta anche di “valorizzazione delle carcasse” che rientrano nella classificazione sugli “impieghi speciali per mangimi”, e possono quindi essere lavorate per diventare cibo per animali da pelliccia (ad esempio i visoni).

Simone Bacchetta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti