Commenta

Rugby, a Viadana
arriva il Lafert
San Donà

rugby-viadana_ev

VIADANA – Chiusa momentaneamente la parentesi del Trofeo Eccellenza, torna in vetrina la massima competizione nazionale di rugby con i riflettori puntati sul big match della terza giornata: Rugby Viadana 1970 vs Lafert San Donà. Ottanta minuti che verranno raccontati dalle telecamere di RAI Sport 1 che ha scelto proprio lo Zaffanella come start televisivo per questo 85° campionato italiano. Il kick-off è fissato per domenica alle ore 13:10 e la sfida sarà arbitrata dal Sig. Penné. I gialloneri sono attualmente secondi in classifica con 8 punti alle spalle del Calvisano che, oltre alle due vittorie fin qui raggiunte, ha conquistato anche i due bonus, mentre la formazione veneta allenata da coach Jason Wright è in quarta posizione a due lunghezze da Santamaria e soci. Sfida dunque che si preannuncia adrenalinica e che rappresenta per il Viadana un importante test sui progressi maturati dall’inizio della stagione. Ancora indisponibili Keanu Apperley (squalifica), Pietro Moreschi e Luca Marchini (infortunio), lo staff tecnico ha scelto le pedine da disporre sullo scacchiere. Il reparto avanzato vede la conferma di Antonio Denti a sinistra ed il pilone German Araoz a destra che vanno a stringersi al capitano Roberto Santamaria impegnato al tallonaggio. In seconda linea Liviu Pascu si affianca al rientrante Filippo Gerosa mentre davanti a loro si schiererano Andrea Barbieri come terza centro, Andrea Denti e Federico Ruzza in qualità di flankers. In mediana si ricompone il duo Khyam Apperley – Ian McKinley mentre i due centri sono Gilberto Pavan e Roberto Quartaroli. Il triangolo allargato è invece formato dall’estremo Marco Antonio Gennari e dalle ali Andrea Buondonno ed Elia Biasuzzi, quest’ultimo in ballottaggio con Amadasi per la maglia numero 11.

REGAN SUE: “ La risposta dopo la sconfitta con Calvisano è stata molto positiva da parte dei ragazzi perché hanno affrontato il lavoro di questa settimana con ancora maggiore concentrazione. La sconfitta non rappresenta un bagno di umiltà perché non ce n’era bisogno in quanto il gruppo è cosciente dei propri mezzi, ma è altrettanto consapevole del grande lavoro che c’è ancora da fare. Credo però che ci abbia aiutato a capire ancora meglio chi siamo. Abbiamo riportato il giusto focus sul lavoro. Incontriamo una formazione molto fisica con un pacchetto di mischia pesante e per questo la nostra preparazione alla gara è stata molto oculata. Abbiamo lavorato sulla touche, ma rimane il contatto, la vittoria nell’uno contro uno la strada che vogliamo e dobbiamo percorrere perché il ritmo del nostro gioco aumenti”.

Rugby Viadana 1970: 15 Gennari; 14 Buondonno, 13 Quartaroli, 12 Pavan, 11 Amadasi / Biasuzzi; 10 McKinley, 9 Khyam Apperley; 8 Barbieri, 7 Andrea Denti, 6 Ruzza; 5 Gerosa, 4 Pascu; 3 Araoz, 2 Santamaria (cap), 1 Antonio Denti.
A disp.: Scalvi, Rendour, Traore, Monfrino, Du Plessis / Anello, Travagli, Manganiello, Amadasi / Biasuzzi.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti