Commenta

Slittano i lavori sulle
strade, Renoldi tira le
orecchie ai cittadini

renoldi-sanmartino_ev

SAN MARTINO DALL’ARGINE – “Avevamo previsto per il 2014 lavori di asfaltatura e di sistemazione di marciapiedi. Saremo costretti però a rimandarli perché mancano ancora alcune condizioni essenziali, ritenute da noi amministratori condicio sine qua non”. Parole del sindaco Alessio Renoldi, che ammette: “E’ in corso un vero e proprio braccio di ferro con alcuni cittadini, che ritardando nei loro doveri, causano ritardi nei lavori previsti. Alcuni di essi infatti, devono: ripristinare e sistemare i fossati di scolo delle strade basse (in particolare strada Motte Coppine e Strada Porcare detta “Valle”), eseguire gli allacciamenti o almeno il collegamento con tubazione all’acquedotto fino al confine della proprietà (in diverse vie del paese”.

Cittadini a cui sono stati mandati diversi solleciti, ma ciò nonostante “i lavori richiesti non sono stati eseguiti da tutti. Mancano ancora pochi, ma mancano”: così Renoldi. “Non ho alcuna intenzione di fare lavori non come si deve. Il Comune investe molti soldi e voglio che vengano utilizzati bene, anzi, benissimo. Non ho intenzione di asfaltare una strada per ritrovarmela allagata perché chi di dovere non ha fatto i necessari canali di scolo. L’acqua stagnante poi, potrebbe ghiacciare e rompere l’asfalto nuovo. Non ho nemmeno intenzione di sistemare i marciapiedi per trovarmeli fra qualche mese rotti solo perché qualcuno si è sognato di fare l’allaccio all’acquedotto. Si sa che allacciamenti successivi possono pregiudicare l’integrità della nuova opera. Sarebbe sufficiente fare almeno il collegamento con la tubazione fino al confine con la proprietà. Prima i doveri dei cittadini, poi le opere del Comune. E purtroppo, con l’inverno alle porte, siamo obbligati a rimandare alla primavera. Qualcuno chiede se non si possano fare almeno le vie o le strade che sono già a posto o dove tutti hanno fato quanto dovevano fare. La risposta è no, perché si farà un’unica gara per l’appalto e non si possono spezzettare i lavori”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti