Commenta

Dopo Motta Baluffi,
don Ferretti parroco
anche di Scandolara

ferretti-genzini_ev

Foto e testo dal sito della Diocesi di Cremona

SCANDOLARA RAVARA/MOTTA BALUFFI – Il vescovo di Cremona monsignor Dante Lafranconi ha nominato don Davide Ferretti parroco delle comunità di Scandolara Ravara e Castelponzone vacanti per il trasferimento di don Adriano Veluti a Costa Sant’Abramo. Don Ferretti manterrà la guida pastorale delle comunità di Motta Baluffi e di Solarolo Monasterolo. Collaboratore delle quattro comunità è stato nominato don Marco Genzini, fino a pochi mesi fa sacerdote «fidei donum» in Ecuador.

Don Davide Ferretti è nato ad Abbiategrasso (Milano) il 10 dicembre 1967 ed è stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1991 mentre risiedeva nella comunità di Pizzighettone. È stato vicario a Robecco d’Oglio (1991-1996), Sant’Imerio (1996-2004) e in Cattedrale (2004-2007). Nel 2007 la promozione a parroco di San Cataldo Vescovo in Motta Baluffi e dei Santi Pietro e Paolo in Solarolo Monasterolo.

Don Marco Genzini è nato a Cremona il 13 novembre 1962 ed è stato ordinato sacerdote il 21 giugno 1986 mentre risiedeva nella comunità cittadina di San Pietro al Po. È stato vicario a Soresina (1986-1992), Calcio (1992-1999) e Casirate d’Adda (1999-2000). Nel 2000 è stato scelto come parroco di Sant’Antonio Abate in Salina e di Santo Spirito in Buzzoletto. Nel 2004 è stato nominato parroco moderatore della unità pastorale comprendente le comunità di Salina, Buzzoletto, Casaletto e Bellaguarda. Nel 2010 la promozione ad arciprete di Pieve San Giacomo. Nel 2013 don Genzini è partito per l’Ecuador, nella diocesi di Ibarra, come sacerdote «fidei donum».

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti