Commenta

Rugby Viadana,
vittoria e sogno:
ora è capolista

rugby-viadana-foto-telloni_ev

Nella foto Telloni il Rugby Viadana esulta a fine gara

L’AQUILA – La quarta giornata di campionato porta il Rugby Viadana 1970 in vetta alla classifica del campionato d’Eccellenza in virtù della vittoria con bonus maturata al Fattori di L’Aquila (3-38) ottenuta con tre mete per tempo. Il match è iniziato con ritmi molto lenti, situazione che ha frenato a tratti l’abbrivio viadanese.

Gli abruzzesi si sono dimostrati molto combattivi soprattutto con gli avanti  e la gara ha stentato a decollare. Un po’ di indisciplina da entrambe le parti ha poi rallentato ulteriormente la fluidità del confronto. Quando i viadanesi sono riusciti ad aprire il gioco e fare correre i trequarti, ecco aumentata la pericolosità ed ottimizzato il potenziale offensivo dei ragazzi di coach Regan Sue. Al 18′ i gialloneri siglano la prima meta con Buondonno, marcatura in prima fase che parte da una buona touche. Le fasi statiche  hanno funzionato a dovere così come il breakdown anche se non sempre c’è stata l’occasione per liberare la velocità dei trequarti. A questo punto McKinley e soci piazzano, a metà primo tempo, la doppia zampata che incanala la sfida sul binario giusto, in entrambe le occasioni è il pacchetto di mischia a salire sugli scudi organizzando la maul in modo particolarmente efficace ed ottenendo prima una meta tecnica e poi a portare il flanker Andrea Denti oltre la linea da cinque punti. Nella seconda frazione di gioco i gialloneri legittimano la vittoria con altre tre mete. La quarta che equivale al punto di bonus porta la firma di Liviu Pascu in apertura di tempo e poi chiude i conti Amadasi con una doppietta personale che fissa il finale sul 3-38.

L’AQUILA RUGBY CLUB v RUGBY VIADANA 3-38 (3-17)

Marcatori. Primo tempo: 18′ m Buondonno; 29′ meta tecnica tr McKinley; 35′ m Denti nt; 40′ cp Matzeu. Secondo tempo: 46′ m Pascu tr McKinley; 54′ m Amadasi tr McKinley; 78′ m Amadasi tr Apperley K.

L’AQUILA RUGBY CLUB: Edwards (63′ Palmisano), Crotti, Brown (25′ Forte), Mattoccia (22′ Panetti), Bonifazi, Matzeu, Leone, Ceccarelli, Lofrese, Gorla (70′ Boccardo), Di Cicco (63′ Catelan), Caila, Subrizi, Cocchiaro (77′ Fagnani), Milani (70′ Di Roberto). A disp: Iovenitti. All. Di Marco

RUGBY VIADANA 1970: Keanu Apperley, Buondonno (52′ Souare), Pavan, Manganiello (68′ Tizzi), Amadasi, McKinley (68′ Righi Riva), Khyam Apperley, Denti, Barbieri (60′ Monfrino), Ruzza (41′ Civetta), Gerosa, Pascu, Lombardi (43′ Cavallero), Scalvi (77′ Baruffaldi), Rendour (43′ Traore). All. Sue

Arb: Rizzo (Ferrara)

Cartellini: 30′ Caila; 56′ Gorla (L’Aquila); 63′ giallo Baruffaldi; 74′ giallo Khyam Apperley. (Viadana)

Man of the match: Khyam Apperley. (Viadana)

Calciatori: McKinley (Viadana) 3/6; Keanu Apperley. (Viadana) 1/1; Matzeu (L’Aquila) 1/2.

Note: Giornata mite, terreno in buone condizioni, spettatori 800 ca.

Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 0; Rugby Viadana 5.

SPAZIO INTERVISTE

Regan Sue (head coach): “Come squadra continuiamo a mettere nuovi tasselli ed oggi il muro nero ha funzionato bene, in difesa in doppia inferiorità non abbiamo concesso la meta nonostante i ripetuti tentativi de L’Aquila. Abbiamo alzato il minutaggio dei giovani che ritengo essere un aspetto fondamentale in un progetto a medio lungo termine come il nostro. Non era semplice perché i nostri avversari erano molto determinati, ma siamo stati bravi sia nelle fasi statiche che nei punti di incontro. Ora non bisogna guardare la classifica ma continuare con la stessa umiltà perché il campionato non finisce oggi”.

Greg Sinclair (assistant coach): “Abbiamo iniziato bene nelle fasi statiche, abbiamo creato un ritmo di gioco soddisfacente solo a tratti, va ricercata maggiore continuità. I trequarti sono partiti bene trovando molti buchi che ci hanno consentito di guadagnare terreno e creare opportunità per andare in meta. Nei primi quaranta minuti abbiamo rispettato il piano di gioco, mentre nel secondo tempo ci sono stati grande carattere e determinazione, ma un po’ meno qualità. Nelle ultime due partite non abbiamo concesso mete e questo è molto importante”.

Ian McKinley (capitano): “Il primato in classifica è molto positivo, ma la nostra attenzione va focalizzata sul gioco. Dobbiamo migliorare in difesa ed aumentare la velocità in attacco. Siamo scesi in campo senza due leader come Santamaria e Quartaroli, ma abbiamo ugualmente centrato un risultato importante e questo è senza dubbio un aspetto da tenere in considerazione. Credo che abbiamo dimostrato grande concentrazione non facendoci condizionare dalla differenza di classifica. In settimana il lavoro impostato è stato importante, in questo senso, e in campo ci siamo attenuti a quanto lo staff ci ha chiesto. I gradi di capitano? Una bella soddisfazione per me, spero di aver fatto bene”.

Andrea Denti: “Dopo le prime partite in cui abbiamo faticato nelle maul sia in difesa che in attacco, in questa fase stiamo raccogliendo i frutti del grande lavoro fatto per migliorare. Sì è vero che siamo primi in classifica e fa certamente piacere, ma il ritmo del gioco deve essere più alto e le parti da migliorare sono ancora molte. Stiamo lavorando anche sul focus delle terze linee nei punti d’incontro e credo che con il passare delle partite si vedranno altri miglioramenti”.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti