Commenta

Ecomondo, la fiera
di Rimini parla anche
casalasco-viadanese

ecomondo-2014-ev

RIMINI – Ecomondo è una delle Fiere più importanti d’Europa che mette in risalto imprese le cui attività sono finalizzate alla cultura del riuso. In questa prestigiosa e imponente vetrina diverse le aziende del territorio casalasco viadanese ammesse proprio per la loro attività concentrata sul recupero e riutilizzo di materia, diventato un vero e proprio sistema industriale. Nei vastissimi padiglioni di RiminiFiera nei quattro giorni della manifestazione (dal 5 all’8 novembre) imponente ed interessante lo stand del Gruppo Mauro Saviola che mostrava tutto il ciclo per la produzione di pannelli nobilitati, dal recupero del legno usato (evitando l’abbattimento di alberi) depurandolo dalla presenza di materiali di scarto quali ferro, vetro e plastica sino alla realizzazione del prodotto finale. Sul legno era anche concentrata la produzione e l’allestimento del Gruppo Frati di Pomponesco e della divisione Pantec di Borgoforte.

Veterani di Ecomondo, sin da quando non aveva ancora questa denominazione, quindi da ben 18 anni, l’industria Graepel Italiana di Sabbioneta con le sue realizzazioni in lamiera forata e stampata e grigliati antisdrucciolevoli. Specialisti nel recupero di carcasse usate (contribuendo cosi alla riduzione di quel diffuso e illegale sistema di abbandono dei pneumatici) i fratelli Cova di Casalmaggiore titolari della E-Cova (la E sta per ecologico). Grande curiosità ed interesse manifestato dai visitatori per il sistema di polverizzazione della gomma ottenuto grazie ad una macchina “raspatrice” ideata dallo stesso titolare con cui si ottiene una polvere di diversa finezza indispensabile in molti utilizzi industriali, domestici e urbani con grandi risultati dal punto di vista ecologico.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti