Commenta

L’Aipo lancia l’allerta
per l’innalzamento
dell’Oglio a Marcaria

marcaria-piena-ev

Nella foto, la piena a Marcaria

MARCARIA – Allerta per i fiumi in generale per questa nuova ondata di maltempo. Martedì il servizio informatico dell’Aipo (Agenzia interregionale per il Po) ha diffuso attorno a mezzogiorno una situazione d’emergenza in codice rosso per il fiume Oglio, nel territorio di Marcaria. Fortunatamente almeno sino a poco prima che la notte avvolgesse nelle tenebre il paesaggio, nella zona si poteva notare solo la gran massa di acqua marrone che uscita dall’alveo e che aveva invaso le golene come abitualmente accade in queste occasione.

Anche gli abitanti delle case che sorgono immediatamente a ridosso dell’argine non avevano avvertito alcun rischio imminente. Percorrendo l’ex statale Cremona-Mantova lo sguardo non può non rilevare la piena del fiume che scorre gonfio e silenzioso sotto le arcate del ponte. Anche in questo caso l’acqua è esondata dal letto allargandosi negli spazi laterali allagando pioppeti e boschine circostanti. Sotto la barchessa di cascina Tezzoglio (sede di un circolo per noti merendai) tre persone osservavano tranquillamente il transito del fiume ricordando come nel 2000 il livello avesse toccato la base del porticato creando, allora sì, danni e paura. Ad ogni modo l’attenzione della gente è sempre alta anche perché le previsioni meteo parlano di nuove precipitazioni in altura e fiumi che, di conseguenza, torneranno a crescere.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti