Commenta

Il ricordo di Merlino
nell’anniversario
dell’attentato a Nassiriya

nassiriya-merlino_ev

VIADANA – Insieme al ricordo è riemerso il dolore mercoledì durante la commemorazione della strage di Nassiriya, quando diciannove militari italiani rimasero vittime dell’orrendo attentato. L’evento si è tenuto in tutta Italia ed ha avuto particolare risonanza a Viadana dove abitava e prestava servizio, com’è noto, il maresciallo Filippo Merlino.

Molte le autorità presenti al cimitero nei pressi della tomba del valoroso militare, davanti a cui era schierato un picchetto d’onore dei Carabinieri. Una messa di suffragio officiata da un cappellano militare alla presenza del prefetto di Mantova Cincarilli accompagnata dal capo di gabinetto Spezzaferri, da un funzionario della Questura, oltre al colonnello dei Carabinieri di Mantova e al capitano di Viadana Chiofalo. Presenti ovviamente i famigliari mentre il figlio Fabio non ha potuto partecipare a causa dei postumi di un incidente avuto con la carrozzella elettrica con la quale si sposta.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti