Commenta

La grande serata
di Albanese: lo Zenith
attende i “Personaggi”

albanese_ev

Nella foto Antonio Albanese

CASALMAGGIORE – Cetto La Qualunque, il celebre politico calabrese che fa di corruzione e “pilu” due filosofie portanti di vita. E ancora Epifanio, forse il primo vero personaggio portato in scena, L’Ottimista, il Sommelier, Alex Drastico e Perego. Sei maschere e prototipi dell’Italia di oggi (e del recente passato) che il celebre attore comico Antonio Albanese proporrà in scena venerdì sera al Cinema Teatro Zenith di Casalmaggiore, a partire dalle ore 21.30.

A dire il vero la scaletta dello spettacolo resta ovviamente un segreto ma, essendo il titolo dello show “Personaggi”, è molto probabile che i sei protagonisti che hanno scandito la carriera dell’attore saranno presenti, senza ovviamente escludere novità come il politico secessionista del Nord Rodolfo Favaretto, già portato al cinema, e un altro mito del repertorio di Albanese, ossia Frengo, il tifoso del Foggia di Zeman lanciato, come molti altri personaggi, dalla trasmissione “Mai dire Goal”. Per Albanese è un ritorno a Casalmaggiore dopo lo show di marzo 2006 con “Psicoparty”, che venne però presentato al Teatro Comunale. La regia è affidata a Giampiero Solari, mentre i testi sono dello stesso Albanese e di Michele Serra. Lo spettacolo è stato scritto con Piero Guerrera e Giampiero Solari.

Il tour “Personaggi” è partito il 27 ottobre da Trieste e, dopo avere regalato sorrisi in vari teatri del Nord-Est della Penisola, approda a Casalmaggiore per poi proseguire, già da sabato, a Livorno e nel Centro Italia. Sono ancora disponibili un centinaio di posti e i biglietti sono acquistabili direttamente al botteghino dello Zenith oppure, ma solo entro le ore 12 di venerdì (poi la prevendita terminerà), presso il Bar Centrale di piazza Garibaldi. Si tratta di uno dei grandi eventi che, anche per i prossimi mesi, dovrebbero sbarcare allo Zenith, già rilanciato, soltanto sette giorni fa, dal concerto dei Nomadi, il secondo nel giro di meno di un anno.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti