Commenta

Sabbioneta, ladri
in via Giunti: messi
in fuga dai residenti

via-giunti-luce-ev

Nella foto via Giunti a Sabbioneta

SABBIONETA – Ladri in azione a Sabbioneta, ancora una volta in via Giunti tanto che scatta la nuova polemica per la sicurezza. L’episodio risale a martedì ma, forse anche perché alla fine tutto si è risolto per il verso giusto, non era ancora finito sui giornali. Attorno alle ore 13 qualche malintenzionato ha iniziato ad aggirarsi con fare sospetto in un giardino di confine delle villette del quartiere che sorge attorno alla via.

Proprio in quella zona, lo scorso anno, una donna si spaventò a morte quando, osservando un ladro scappare via dopo un colpo, si vide puntare una pistola in faccia, sotto la minaccia del silenzio. Stavolta non si è arrivati a questo punto, per fortuna, e il ladrocinio non è nemmeno riuscito. Probabilmente i ladri hanno scelto l’orario sbagliato, dato che molti residenti della zona erano a casa, o perché pensionati o perché in pausa pranzo. Fatto sta che una donna ha visto due persone, a volto peraltro scoperto, aggirarsi furtive e, quando ha chiesto loro cosa stessero combinando, per tutta risposta ha visto i due scappare via a tutta velocità. La signora che ha di fatto sventato il possibile colpo non sa dire se i due siano poi fuggiti in auto, ma è sicura che si trattasse di due malviventi: alle volte, infatti, in via Giunti arrivano, come in tutte le strade cittadine, venditori porta a porta certificati che però si qualificano sempre dopo i primi sospetti. In questo caso, invece, i due sono scappati subito, senza addurre scusanti. Non solo: poco prima della fuga sono pure stati visti armeggiare ad una porta chiusa, sempre nella zona del quartiere.

La polemica sulla sicurezza torna dunque di moda: sempre lo scorso anno i residenti protestarono con l’allora amministrazione Aroldi, perché quel quartiere era completamente senza illuminazione. Logico che un colpo portato alle ore 13, come in questo caso, non può avvalersi del favore delle tenebre come in altre circostanze, ma i residenti temono che i malviventi abbiano ormai preso l’abitudine, per così dire, e ora con coraggio arrivino pure a tentare furti alla luce del giorno. Insomma, a prescindere dall’orario in cui i ladri decidono di agire, via Giunti chiede un intervento alla rete di illuminazione pubblica per risolvere una volta per tutte la situazione. O almeno per provarci…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti