Commenta

Casalmaggiore
piange il 77enne
Filiberto Fava

filiberto-fava-ev

Nella foto, Filiberto Fava

CASALMAGGIORE – Si è spento lunedì pomeriggio Filiberto Fava notissimo commerciante ed artigiano di Casalmaggiore. Una lunga malattia che lo stava attanagliando da tempo, se l’è portato via all’età di 77 anni suscitando cordoglio e tristezza tra la tanta gente che lo conosceva. L’uomo lascia la moglie Adriana, i figli Cristina e Vittoriano, il genero Giuseppe, la nuora Filomena, i nipoti Pasquale, Francesca, Federico, Noemi e Damiano.I famigliari ringraziano i medici Alfredo CamaioraAnnamaria Bini, oltre agli infermieri Debora, Manu, PierluigiPiero Storti per le cure prestate. Filiberto, da tutti chiamato confidenzialmente con l’abbreviativo “Fili”, gestiva da molti anni con la moglie e i figli un negozio di cornici all’angolo tra via Cairoli e via XX Settembre. La sua attività prevalente era però quella del vetraio e non c’era negozio a Casalmaggiore che non avesse avuto lui come installatore e riparatore. Quando qualche vetrina andava in frantumi si ricorreva sempre a Filiberto che arrivava prontamente col suo caratteristico furgone rosso.

Sua consuetudine quella dell’aperitivo che amava consumare puntualmente verso mezzogiorno al bar Italia di piazza Garibaldi, dove arrivava con la sua piccola 500 azzurra. Il passato dell’artigiano è stato contraddistinto anche da una brillante carriera di pugile dilettante con numerose gare disputate sul ring con buone prestazioni alla pari di altri casalaschi altrettanto bravi quali Bianchi, Schiavetta, Frigeri e Grazioli. I funerali di Filiberto Fava si terranno  mercoledi pomeriggio alle 14.30 partendo dall’abitazione di via XX settembre  per la chiesa di S.Leonardo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti