Commenta

Le Fiamme Oro
bruciano il Viadana:
45-27

rugby-viadana_ev

FIAMME ORO RUGBY vs RUGBY VIADANA 1970 45-27 (23-20)

Marcatori: 2’ m Massaro tr Benetti (7-0), 5’ cp Gennari (7-3), 7’ m Massaro tr Benetti(14-3), 10’ cp Benetti (17-3), 17’ cp Gennari (17-6); 20’ cp Benetti (20-6), 34’ m Gerosatr Gennari (20-13), 37’ cp Benetti (23-13), 39’ m Cenedese tr Gennari (23-20), 43’ cp Benetti (26-20), 44’ m Massaro tr Benetti (33-20), 53’ m Sepe (38-20), 56’ m Forcuccitr Benetti (45-20), 71’ m Ruzza tr McKinley (45-27)

Fiamme Oro Rugby: Barion, Sepe, Forcucci (71’ Di Massimo), Massaro (cap), Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta (63’ Duca), Favaro (66’ Marazzi), Zitelli, Sutto, Cazzola F., Ceglie (50’ Di Stefano), Vicerè, Cocivera (71’ Pettinari)

A disposizione non entrati: Lombardo, Marinaro, Thomsen

all. Pasquale Presutti

Rugby Viadana 1970: Gennari (58’ Biasuzzi), Buondonno, Quartaroli, Mc Kinley, Amadasi (58’ Souare), Apperley, Righi Riva (67’ Travagli), Whitaker, Duplessis, Barbieri (46’ Rendour temp.), Gerosa (55’ Ruzza), Pascu (67’ Manuini), Araoz (55’Rendour), Santamaria (cap) (61’ Ant. Denti), Cenedese (58’ Lombardi, 80’ Cenedese)

all. Regan Sue

arbitro: Rizzo (Ferrara)

Cartellini: 42’ Araoz (Viadana)

Man of the match: Carlo Canna (FFOO)

Calciatori:

Fiamme Oro: Benetti 8/10 (tr 4/5, cp 4/5)

Viadana: Gennari 4/4 (tr 2/2, cp 2/2); McKinley 1/1 (tr 1/1)

Punti conquistati: Fiamme Oro 5, Viadana 0

Note: 800 spettatori ca., presente sul campo lo stand della associazione OFFICIUM per la lotta alla fibrosi cistica, man of the match premiato da Gino Donatiello (tecnico FIR)

Partono fortissimo le Fiamme Oro che in meno di 20 minuti dal fischio di inizio, indirizzano il match sul proprio binario con due mete firmate da capitan Massaro e con tre calci chirurgici del mediano di mischia Nicola Benetti. I gialloneri raccolgono tre punti grazie al bel sinistro di Marco Antonio Gennari che dalla lunga distanza spara in mezzo ai pali interrompendo il monologo iniziale cremisi. Dopo l’inizio appannaggio della formazione di casa, Viadana si riporta nella metà campo avversaria cogliendo cinicamente altri tre punti al piede ancora con l’estremo giallonero (17-6). Al 20′ Pascu è colto in fallo in touche e Benetti è ancora preciso riportando a quattordici le lunghezze tra le due formazioni (20-6). Al 25′ la difesa viadanese sventa una nitida occasione da meta per le Fiamme Oro; la formazione allenata da coach Presutti rimane padrona di questo scorcio di tempo sia per possesso che per conquista territoriale, ma soprattutto sfrutta al meglio gli errori commessi dai gialloneri. L’aspetto positivo per Santamaria e compagni rimane il cinismo nel raccogliere punti ogniqualvolta ci si è presentati nella metà campo capitolina con possessi di qualità, ma in generale l’avvio di match ha evidenziato una concreta supremazia da parte dei padroni di casa. Nel momento migliore per la squadra della Polizia di Stato arriva la meta del Viadana che sfrutta al meglio una fase di gioco rotto e trova il break con Buondonno, strada percorsa con l’ovale in mano da Quartaroli fino ai pressi della linea di meta e poi marcatura del seconda linea trasformata da Gennari. Al 37′ Benetti allunga con un altro calcio preciso, ma dopo due minuti è Cenedese ad andare in meta dopo numerosi pick and go con ancora Gennari a trovare i due punti supplementari (23-20).
Al secondo minuto della seconda frazione Viadana si trova a far fronte a 10 minuti di inferiorità numerica per il cartellino giallo mostrato dall’arbitro Rizzo di Ferrara a German Araoz con conseguente calcio di Benetti. Al 44′ meta di Massaro che cala il proprio tris con Benetti che va rimpinguare ulteriormente il proprio bottino al piede. Secondo tempo che va a ricalcare lo stesso copione del primo ed i padroni di casa vanno a segno ancora in due occasioni con Sepe e Forcucci mentre per Viadana prova a riaccendere la luce con la meta di Ruzza trasformata da McKinley, ma anche il punto di bonus è fuori portata in quanto il solco scavato dalle Fiamme Oro è troppo profondo.
REGAN SUE: “Siamo stati troppo fallosi e poco accurati nell’esecuzione del gesto tecnico. Loro hanno disputato un’ottima partita, ma noi li abbiamo aiutati in questo. Un altro problema credo che si sia verificato in difesa con poco collegamento e scarsa comunicazione”.
GREG SINCLAIR: “Il punteggio ci penalizza perchè non penso che il divario in campo sia stato così ampio. I nostri avversari hanno sfruttato bene i nostri errori, hanno meritato la vittoria anche per questo motivo. Noi siamo stati poco accurati e quindi non abbiamo avuto l’occasione di recuperare la partita”.

Eccellenza – Settima giornata
Fiamme Oro Roma – Viadana 45-27
Cammi Calvisano – IMA Lazio 27-14
Petrarca Padova – Lafert San Donà 9-15
Marchiol Mogliano – FemiCZ Rovigo 40-17
I Cavalieri Prato – L’Aquila (domenica)

Eccellenza – Classifica
Calvisano 30
Mogliano 27
Fiamme Oro 24
Rovigo 22
Viadana 19
San Donà 16
Lazio 14
Petrarca 13
L’Aquila 0
Prato 0

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti