Commenta

Quattrocase riscopre
il presepe del giorno
dopo per Santo Stefano

presepe-quattrocase_ev

Nella foto la Natività nell’edizione 2012 (foto Tiziano Schiroli)

QUATTROCASE (CASALMAGGIORE) – Ritorna, come sempre in modo originale e suggestivo, il presepe vivente di Quattrocase, dopo gli esperimenti degli anni passati che hanno riscosso grande successo, richiamando un gran numero di visitatori nella piccola frazione di Casalmaggiore. Come noto, il Gruppo Emergenti assieme ad alcuni cittadini della frazione, in collaborazione con l’Unità Pastorale Beato Vincenzo Grossi, organizzano il presepe “del giorno dopo”: un modo diverso da tutti gli altri di ricordare la Nascita del Cristo e, in particolare, il suo primo giorno di vita. Il presepe viene infatti allestito proprio nel giorno di Santo Stefano.

Il presepe vivente del giorno dopo sarà proposto in una doppia rappresentazione presso gli ampi spazi della Cascina Bonardi di Quattrocase, che ben si presta a riproporre dal vivo la mangiatoia di Betlemme dove Gesù vide la luce: la prima rappresentazione è prevista attorno alle ore 16, la seconda alle 17.30. In entrambi i casi si potrà rivivere l’episodio della Natività e, al contempo, ascoltare letture e canti sacri, proposti dagli stessi attori, quasi tutti autoctoni della frazione. L’intenzione è quella di riproporre lo stupore di Betlemme 24 ore dopo la Nascita del Cristo, proponendo quindi non più il sapore dell’attesa, ma lo stupore dell’incredulità mista alla presa di coscienza. Sarà possibile, all’ingresso in paese (ossia nella piccola Betlemme casalese), effettuare un’offerta libera, che sarà poi devoluta alla parrocchia. Sarà quella del 2014 l’edizione numero quattro, dopo che questa bella iniziativa era stata interrotta per oltre dieci stagioni.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti