Commenta

La banda del cutter,
anche a Bozzolo tagliato
il tendone dell’oratorio

bozzolo-vandali_ev

Nella foto il lungo squarcio creato sul tendone

BOZZOLO – Dopo Viadana, con lo squarcio al Villaggio di Natale nel giorno della Vigilia, ecco che lo stesso episodio si verifica a Bozzolo. Poche ore dopo, ossia proprio il 25 dicembre, qualche vandalo ha pensato bene di praticare un lungo taglio, probabilmente con un cutter, di circa 80 centimetri nella tensostruttura utilizzata dall’oratorio di Bozzolo per i momenti comunitari e ricreativi.

La notizia è stata resa nota dal profilo Facebook dell’oratorio di Bozzolo per denunciare il fatto: non solo, dalla stessa pagina del social network, infatti, si ipotizza che a praticare il taglio possa essere stato uno dei ragazzi che frequenta tutti i giorni l’oratorio e che dunque utilizza il tendone per giocare e passare tempo in compagnia degli amici. La vicinanza temporale tra gli episodi di Viadana e Bozzolo può fare pensare che non si tratti di una semplice coincidenza, ma in tal senso non vi sono ovviamente nemmeno prove certe: quel che è evidente è che per uno stupido gioco si costringono associazioni o enti come comuni e oratori a sborsare per la riparazione cifre magari anche contenute, ma che potrebbero tranquillamente essere investite in altro modo. Diverso il caso di settembre a Casalmaggiore, quando l’opera dell’anonimo armato di cutter servì per trafugare una borsa con parte dell’incasso della prima serata della Festa della Zucca. Volendo estremizzare e lanciando una provocazione, potremmo dire che, se non altro, in quel caso, il movente era per lo meno più “serio”, per quanto criminale…

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti