Commenta

Calcio Oglio Po,
si riparte subito
con due derbissimi

viadana-calcio-evid

Finalmente si ricomincia: questa domenica alle ore 14.30 i campionati dilettanti ripartono dopo uno stop di quasi un mese dall’ultimo impegno agonistico (se si escludono Viadana e Casalese, impegnate in Emilia fino al 21 dicembre). Quasi un sollievo per chi è abituato a soffrire e gioire per il calcio minore, che sa ancora far palpitare gli appassionati.

Come inizio di 2015 davvero non c’è male: due derby in programma, uno a Piadena e l’altro a Dosolo, per non scontentare né la zona Casalasca né quella Viadanese. Si parte, in Prima categoria A Emilia, dalla trasferta della Casalese, che va a giocare a Pontenure, in casa di un team attualmente a distanza di sicurezza dalla zona salvezza (+6) ma che non vince dal 9 novembre. Non solo: la Pontenurese nelle ultime quattro sfide casalinghe ha ottenuto un solo pareggio. Ecco perché, anche se la Casalese, terzultima, parte da sfavorita, la sfida in partenza non appare impossibile.

In Prima Emilia girone C, invece, il Viadana che ha chiuso bene l’annata fuori casa, prova a ripartire al Comunale contro la seconda in classifica. Il Cavezzo, 29 punti, -3 dal Boretto capolista (che ospita il Guastalla, in un derby del Po molto sentito e interessante per le implicazioni di classifica), è la vera sorpresa della stagione, ma i gialloblu hanno dimostrato di non temere nessuno se sono in giornata. Soprattutto in casa la squadra di Boni ha già fatto soffrire le big, anche quando il risultato non è stato favorevole a pieno.

Passiamo il fiume Po e torniamo nei gironi lombardi: a San Giovanni in Croce, per cominciare, il Psg gioca il primo scontro salvezza del girone di ritorno. Ospita l’Atletiko Bagnolo, formazione nata pochi anni fa ma che ha saputo scalare le categorie e ora per la prima volta si trova un po’ in difficoltà. Un punto a favore dei blaugrana separa le due compagini, sul margine della zona playout. Ecco perché, come si suol dire in questi casi, un successo varrebbe doppio, tenendo conto che le ultime della classe (tre team tutti a pari punti) distano solo 3 lunghezze.

In Seconda categoria, come detto, è il giorno dei derby: in Seconda I (girone cremonese) a Piadena si gioca MartelliGussola. Oggi come oggi i giallorossi giocherebbero i playoff dall’alto del quinto posto, mentre i rossoblu sarebbero la prima squadra in salvo, ma con un margine ampio di 6 punti dai playout. In realtà le due compagini distano soltanto 4 punti, il che potrebbe rimescolare subito le carte. E lo 0-0 dell’andata conferma l’equilibrio pronosticato. Nella stesso girone, invece, tutto il campionato tifa Rivarolo: la squadra di Stanga infatti ospita il Pieve 010, formazione cannibale, che con 41 punti su 45 sta dominando la scena e ha accumulato 10 punti di margine sulla seconda della classe. Il Rivarolo, quarto in classifica, si trova dunque di fronte una prova di maturità che potrebbe subito dare la svolta al campionato, sperando che alla capolista sin qui irreprensibile possa essere andato di traverso il panettone…

Nel girone N (mantovano) FuturaPomponesco, che all’andata premiò il team dosolese in trasferta per 2-1, ripropone un derby molto sentito che nell’ultimo lustro si è spesso giocato proprio in Seconda categoria, con alterne fortune (tra tanti incroci, ricordiamo che il Pomponesco salì in Prima superando proprio il “fu” Dosolo in finale playoff). Oggi la partita vale per provare a dare un senso e un’orbita alle due squadre. Il Pomponesco è risalito con l’autogestione (nonostante abbia quasi esclusivamente pareggiato, pur contro le big del torneo), la Futura è sempre rimasta aggrappata al quinto-sesto posto, ma non è mai riuscita a dare lo strappo. Con 5 punti di distacco, è questo un derby che può plasmare, o almeno scuotere, quella parte di classifica sospesa tra playoff e playout.

Il programma si conclude come di consueto in Terza categoria girone A, dove la Cannetese, pur penultima, nutre qualche speranza in vista della trasferta di Bonemerse in casa Ariete: i rossoblu sono cresciuti molto dal punto di vista delle prestazioni (e in parte anche dei risultati) nella parte finale dell’andata. Peraltro hanno vinto proprio contro l’Ariete, alla prima di campionato per 1-0, uno dei due match che sin qui hanno portato punti in carniere. Meglio inaugurare il 2015 concedendosi il bis…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti