Commenta

Ora è ufficiale:
l’ex Cinema Italia
diverrà sala polivalente

cinema-italia_ev

Nella foto l’ex Cinema Italia di Piadena

PIADENA – Anticipata per tempo già a fine ottobre, ora l’acquisizione diventa ufficiale: e non si tratta di una mossa di poco conto. L’ex cinema Italia, storico immobile di via Libertà a Piadena, dopo l’ultimo passaggio in consiglio comunale, diviene proprietà dell’amministrazione guidata dal sindaco Ivana Cavazzini, che non ha mai fatto mistero di voler ricavare, dai locali, una sala polivalente più grande di quella presente in via Moro.

Un’operazione importante e onerosa per le casse comunali, che è stata perfezionata sulla base della valutazione dell’architetto Emilio Comencini della vicina Canneto sull’Oglio, per 65mila euro, che il comune ha pagato ai privati proprietari fino a pochi giorni fa dell’immobile. L’ex Cinema Italia, che della propria vita passata ha lasciato traccia nei manifesti presenti lungo viale Libertà, veri e propri pezzi d’antiquariato degli spettacoli che furono, potrà dunque tornare ad essere un locale molto frequentato, come del resto si conviene ad un immobile molto vicino al centro cittadino.

L’acquisizione è stata perfezionata sulla base di 9 voti favorevoli, zero contrari e due astenuti, ossia i consiglieri di minoranza Di Cesare e Camisani. Proprio Di Cesare ha chiesto al sindaco se non fosse il caso di sottoporre al consiglio il provvedimento dopo l’attestazione dell’Agenzia del Demanio, ricevendo da Cavazzini come risposta una motivazione squisitamente tecnico-contabile: di fatto lo stanziamento impegnato dal comune di 65mila euro era necessario per l’acquisto e per mantenere il residuo passivo, grazie anche all’esito della perizia di stima. Nello stesso atto del consiglio l’amministrazione ha svelato quello che ormai era un segreto di Pulcinella: l’ex Cinema Italia diverrà proprio sala polivalente, per ospitare manifestazioni di carattere ricreativo, culturale e sociale per la comunità. Prima però occorrerà avere pazienza: i lavori di ristrutturazione e sistemazione, visto lo stato dell’immobile, sono più che mai necessari.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti