Commenta

Da Maratonina e
Comune fondi per
l’ospedale Oglio Po

consegna-fondi-maratonina-ev

Nella foto, la consegna dei fondi all’associazione Amici dell’ospedale Oglio Po

CASALMAGGIORE – Il traguardo della Maratonina di Santa Lucia, partita il 14 dicembre scorso da piazza Garibaldi a Casalmaggiore, è stato tagliato sabato mattina in sala consigliare a Casalmaggiore: non un ritardo, bensì un approdo simbolico, come i due maxi assegni consegnati al presidente dell’associazione Amici dell’ospedale Oglio Po, l’ex chirurgo Claudio Toscani. Due le donazioni benefiche destinate alla onlus: una corrispondente a parte del ricavato della manifestazione podistica non competitiva, una determinata da un finanziamento stanziato dallo stesso comune di Casalmaggiore. La prima è di 2827 euro, che il consigliere con delega allo Sport Giuseppe Scaglioni ha definito il frutto di “una manifestazione di partecipazione, condivisione e beneficenza, in cui lo sport sano lontano dal mero business aiuta il volontariato e l’associazione Amici dell’ospedale Oglio Po”. “La Maratonina – ha sottolineato Scaglioni – è esempio di collaborazione fra tre comuni, Casalmaggiore, Gussola e Martignana di Po. Una sinergia molto importante soprattutto in prospettiva”.

Il secondo assegno consegnato per mano del sindaco Bongiovanni corrisponde ai 3500 euro stanziati dal Comune casalese per aiutare l’associazione presieduta da Toscani nell’acquisto di un ecografo. Tecnologia dell’esercito americano a disposizione dell’ospedale Oglio Po: “Si tratta di un dispositivo del valore di mercato di oltre 30mila euro – ha precisato Toscani – da noi acquistato a circa la metà. Potrà essere utilizzato in tutti i reparti perché ha un peso di tre chilogrammi e una solidità che lo rendono molto resistente agli urti”. La richiesta dell’associazione al Comune guarda già oltre: “Sino a qualche anno fa veniva riconosciuto agli Amici dell’ospedale Oglio Po una somma annuale pari ad un euro per ogni abitante. La cifra procapite è poi diminuita sino ai 20 centesimi attuali. Vorremmo che l’impegno del comune, sempre costante, potesse tornare ad essere un sostegno fisso e sicuro”. Il tutto, ribadendo l’importanza di manifestazioni come la Maratonina di Santa Lucia: “Ci offre la possibilità di farci conoscere in tre comuni e in un periodo complicato per il nostro ospedale è una bella vetrina per riaccendere l’attenzione del territorio su un nosocomio moderno, comodo e specializzato”.

Da Toscani anche il richiamo ad una maggior collaborazione tra medici di base e camici bianchi dell’Oglio Po. Dal sindaco Bongiovanni il ringraziamento ad enti ed associazioni coinvolte nell’organizzazione della Maratonina. Alcuni di questi erano rappresentati sabato mattina in comune a Casalmaggiore: il presidente dell’Avis Pedale Casalasco Rosalino Scappini, il consigliere gussolese Amilcare Boni, il responsabile dell’ufficio Ambiente casalese Uber Ferrari, il presidente della Pro Loco Marco Vallari, il dirigente dell’atletica Interflumina E’ Più Pomì Fausto Azzoni, il responsabile delle Guardie Ecologiche Volontarie di Casalmaggiore Carlo Sante Gardani. A loro e a tutti i volontari e alle associazioni che hanno collaborato per la riuscita della Maratonina il 14 dicembre scorso, è andato il plauso di Bongiovanni, Scaglioni e Toscani.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti