Commenta

Pomì, posticipo
a Firenze per allungare
sul quinto posto

pomì-bergamo_ev

CASALMAGGIORE – Il quarto turno di campionato del massimo torneo nazionale di volley femminile ha visto, in attesa della Pomì che sarà di scena nel posticipo lunedì alle 20,30 sul campo del Bisonte Firenze, affermazioni nette, tanto che nessuna gara è terminata al tie-break. Detto che Novara, già sabato, aveva steso agevolmente Urbino nel testa-coda di giornata, erano due le sfide che interessavano Casalmaggiore, due scontri diretti.

Modena ha superato nettamente Piacenza per 3-0, risultato che, se riporta la Liu Jo a +5 rispetto alla Pomì (che potrà di nuovo accorciare tra 24 ore), mantiene a distanza le campionesse d’Italia, che sono sempre a -3 dalle rosa ma con una partita in più giocata. Meno positiva invece per Mazzanti la vittoria di Conegliano a Bergamo: le venete, infatti, appaiano ora la Pomì che tuttavia, vincendo, metterebbe tra sé e la Foppa ben 9 punti di vantaggio.  Soprattutto, con i 3 punti, la squadra di Mazzanti si porterebbe a +6 dal quinto posto (occupato da Busto, vincente con Montichiari, e Piacenza), posizione che di fatto fa da spartiacque ai playoff per il fattore campo.

Tornando a Casalmaggiore, le rosa affronteranno, dunque, la formazione delle ex Alessandra Petrucci e Floriana Bertone, alla luce dei risultati di tutte le altre squadre. Vantaggio o svantaggio sarà il campo a decretarlo, ma al di là dei risvolti delle altre gare l’intento di Tirozzi e compagne appare quello di volere bissare la bella prestazione esterna di Montichiari e confermarsi squadra quotata anche lontano dal terreno amico. Affrontare una formazione come quella fiorentina, reduce fra l’altro dal successo esterno del Pala Norda dove ha avuto la meglio della Foppapedretti Bergamo in quattro set, non sarà facile. Ma a preoccupare non sarà solo lo stato di grazia e il morale alto delle ragazze di Vannini bensì il tasso tecnico che possono vantare. Il Bisonte dispone di elementi in grado di fare la differenza in qualsiasi momento del match, giocatrici di grande esperienza. Turlea, Calloni e Negrini, solo per citarne alcune vantano caratteristiche in grado di mettere in difficoltà qualsiasi squadra del massimo campionato e se ispirate possono divenire trainanti per l’intera squadra.

Nell’unico precedente di A1, quello del girone di andata, la Pomì dominò in lungo e in largo le toscane alle quali non bastarono i 14 punti di Negrini e gli 11 di Turlea per evitare il 3 a 0 finale a favore delle rosa. Sicuramente il Bisonte è cresciuto molto da quell’occasione e il fatto di poter giocare tra le mura amiche del Mandela Forum ne incrementerà all’ennesima potenza la pericolosità. La squadra di Casalmaggiore in settimana ha lavorato sodo in previsione di questo match che si configura come un’altra prova di maturità e che potrebbe rivelarsi importante per ulteriori positivi risvolti di classifica ma anche in prospettiva Coppa Italia. Arrivare al match di andata dei quarti di finale con Busto col morale alto sarebbe oltremodo vantaggioso. La Pomì, dopo la mattinata di riposo, sosterrà nel pomeriggio una seduta di video e a seguire di tecnica, per lunedì ore 8,30 è prevista la partenza per Firenze dove alle 12,00 è in programma la rifinitura sul campo di gioco. Alle 20,30 squadre in campo agli ordini di Ugo Feriozzi ed Andrea Bellini.

Squadre

Il Bisonte Firenze: 1 Mastrodicasa, 2 Petrucci, 3 Liliom, 6 Turlea, 7 Negrini, 8 Poggi, 9 Pascucci, 10 Parrocchiale, 11 Savelli, 12 Pietrelli, 13 Calloni, 15 Bertone, 18 Vingaretti. All.: Vannini

Pomì Casalmaggiore: 1 Ortolani, 3 Skorupa, 4 Bianchini, 5 Sirressi, 6 Gennari, 7 Quiligotti, 8 Gibbemeyer, 9 Agrifoglio, 10 Klimovich, 15 Stevanovic, 16 Tirozzi. All.: Mazzanti

Arbitri

Ugo Feriozzi, Andrea Bellini

Media

La gara verrà trasmessa in differita martedì 27 Gennaio alle ore 14,00 su Cremona 1 (canale 211).

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti