Commenta

Dalla Giornata Memoria
sboccia a Bozzolo l’invito
a padre Sorge

cimitero-ebraico-ev

BOZZOLO – Anche Bozzolo ha festeggiato, martedì mattina, il Giorno della Memoria, per non dimenticare la strage nazista dalla Shoah. L’occasione è giunta durante le celebrazioni nel cimitero ebraico di Bozzolo, uno dei tanti che sorge nel comprensorio Oglio Po. Una partecipazione semplice ma sentita alla quale hanno partecipato il sindaco Giuseppe Torchio, il presidente del Gruppo Culturale “Per Bozzolo” Giuseppe Valentini, e il generale dei carabinieri bozzolese Francesco Boselli, oltre all’arciprete parroco di Bozzolo don Gianni Macalli.

L’occasione è stata importante per ricordare l’operato del sacerdote cremasco, don Emilio Lingiardi, che proprio a Gerusalemme, città simbolo dell’incontro tra cultura e religioni, porta avanti un progetto che possa favorire la pace, senza dimenticare la storia. Non solo: il sindaco Torchio al termine delle celebrazioni (proseguite anche nel pomeriggio con le visite guidate al cimitero ebraico fino alle 17 aperte al pubblico) ha annunciato infatti la venuta in città, quasi certamente per il mese di febbraio, di padre Bartolomeo Sorge, gesuita, teologo e politologo italiano, esperto di dottrina sociale della Chiesa ed esponente del Cattolicesimo Democratico. Lo stesso sarà a Bozzolo per una conferenza quale ospite d’onore, anche se al momento la data non è ancora stata fissata.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti